Sport Locale Automobilismo (Locale)

A Magione l'Alfa Romeo Festival e il campionato italiano di Enduro

L’Autodromo dell’Umbria ha vissuto un week end all’insegna di auto e moto di alto livello

Print Friendly and PDF

Circa settanta modelli di Alfa Romeo, tra gli ultimi prodotti della Casa di Arese e le straordinarie vetture racing, protagoniste di tante battaglie sui circuiti italiani ed europei, hanno dato vita all’Autodromo di Magione al grande raduno organizzato dal Registro Italiano Alfa Romeo. Passione ed emozione hanno caratterizzato la giornata, che ha visto alternarsi in pista le vetture stradali e quelle da corsa in una sfida contro il cronometro che ha acceso gli animi degli alfisti. Sul nastro del Borzacchini hanno potuto spingere a fondo le proprie vetture, in piena sicurezza, lungo i 2500 metri all'Autodromo dell’Umbria. Il momento agonistico della giornata è stato intitolato a Spartaco Dini, pilota di grande successo negli anni 60-70 del Novecento con tanti modelli sportivi di Alfa Romeo. A premiare i concorrenti è stato il figlio dell’indimenticato pilota, Alessandro. “Sono orgoglioso di aver radunato a Magione le Alfa di ieri e quelle di oggi - afferma Luciano Locchi, membro del R.I.A.R. e appassionato alfista e vincitore del Trofeo Giulietta di velocità - tutto è stato possibile grazie al supporto del Registro Italiano Alfa Romeo e dei tanti alfisti che hanno risposto con entusiasmo al nostro invito. Abbiamo visto in pista le Alfa che hanno fatto la storia delle più belle competizioni italiane ed europee, ricordando la figura di uno dei più grandi piloti di questo marchio: Spartaco Dini, a cui abbiamo dedicato tutta la manifestazione”.  

Nella gara di regolarità dedicata all’indimenticato Dini si sono imposti: Cosmin Loreti (su Giulietta 2.0), seguito da Mirko Sutto (Alfasud Sprint) e da Francesca Guasti (4C Coupé).

Nella sezione velocità invece hanno prevalso Simone Ponzio su GTV, a seguire Patrizio Impulitti al volante di una GTAM 2.0 e terzo Enrico Guasti su Alfa 155 Q4.

 

Non solo pista...

Nello stesso momento, 250 giovani motociclisti hanno dato vita alla 4° tappa del Campionato Italiano Enduro, organizzato dalla FMI in collaborazione con il Moto Club Ponte San Giovanni.

Il paddock del Borzacchini ha fatto da base logistica e suggestivo parco partenti per la manifestazione, che si è anche conclusa con le premiazioni nell’area “village” tutta dedicata all’enduro.

Prossimo appuntamento agonistico all’Autodromo dell'Umbria è in programma per il 17 e 18 Luglio, quando saranno ancora una volta le due ruote le protagoniste con l'evento “The battle Week”, organizzato dal Moto Club Saponettari.

Redazione
© Riproduzione riservata
05/07/2021 14:07:26


Potrebbero anche interessarti:

Ultimi video:

Crea un account o accedi per lasciare un commento

Bisogna essere registrati per lasciare un commento

Crea un account

Crea un nuovo account, è facile!


Registra un nuovo account

Accedi

Hai già un account? Accedi qui ora.


Accedi

0 commenti alla notizia

Commenta per primo.

Archivio Automobilismo (Locale)

Un altro biturgense vincitore di classe allo Spino: è Francesco Ricciarelli >>>

Camilla Bisceglia terza nella classe 1400 della Racing Start allo Spino >>>

"Lo Spino": Mauro Polcri, sesto assoluto, esalta la Melisciano Corse >>>

Luciano Acquisti ha vinto la classe 1400 della Produzione di Serie allo Spino >>>

"Lo Spino": prima volta di Stefano Di Fulvio, terzo il pievano Michele Gregori >>>

Allo Spino, Lorenzo Mercati ancora primo in gruppo N e 10° assoluto >>>

In Slovenia punti preziosi per Guerrini e Olivoni >>>

Prove ufficiali "Lo Spino": Stefano Di Fulvio "prenota" l'assoluto con l'Osella Pa 30 >>>

Ottimo Lorenzo Mercati alle prove dello Spino: è decimo assoluto >>>

Tivm: sono 122 i piloti verificati allo Spino >>>