Notizie Locali Comunicati

Mugnai (Coraggio Italia): quasi tutte le regioni diventano bianche, la Toscana ancora no

Grazie al presidente Giani paghiamo gli errori nella gestione della campagna vaccinale

Print Friendly and PDF

"Secondo quanto confermato dalla stampa e dal ministro Speranza, da lunedì prossimo Lombardia, Lazio, Piemonte, Puglia, Emilia-Romagna e Provincia di Trento diventano Regioni di colore bianco. Altre regioni voglio ricordare erano diventate bianche nei giorni passati del 7 giugno e 31 maggio. Della Toscana bianca per ora nessuna traccia! Chissà quando lo diventeremo. Purtroppo come avevamo preannunciato ormai molte settimane fa, prima o poi avremmo pagato concretamente tutti gli errori ed i danni commessi nella Campagna Vaccinale sotto la gestione del duo "Giani-Bezzini" e così purtroppo è accaduto. Tengo a precisare che non ci voleva molto a capire che la colorazione bianca della Toscana l’avremmo vista molto in là con il tempo. Come non ricordare infatti gli errori, ed "orrori" aggiungo, nella gestione della vaccinazione per le fasce più deboli, fragili e over 80, oppure il tempo perso a vaccina anzitempo e in contesto di scarsità di dosi categorie professionali, trascurando chi ne aveva realmente più bisogno e subito, come del resto fu stigmatizzato con decisione in Parlamento dal Presidente del Consiglio dei Ministri Mario Draghi. Oppure chi non ricorda la corsa al riffa del click sul sito della regione per prenotare i vaccini stando interi giorni ed intere notti davanti al pc a causa di un sistema on line non in grado di sopportare cotanto assalto web. Per non dimenticare infine la sciocca polemica innestata da Giani con i medici di famiglia, accusandoli di mancata collaborazione in un momento in cui tutto era da fare tranne che criticare chi dava una mano in prima persona! Quanto tempo perso! Quanti errori imperdonabili."

"Purtroppo la realtà è che la Toscana ancora una volta arriva "esima". Questi i fatti. Ancora una volta i danni li pagano gli utenti a causa dell'incapacità politica di chi dovrebbe decidere (in teoria), ma che in pratica non lo ha quasi mai saputo fare. Come non ricordare nella visita Toscana del 18 maggio scorso del Commissario Straordinario per l'Emergenza Covi-19 il Generale Francesco Paolo Figliuolo, quella sua affermazione breve ma diretta e chiara, quando rivolto al Governatore Giani ha detto in merito alla gestione della campagna di vaccinazione  “La Toscana, va detto, era partita male.". La verità, caro Presidente Giani ,viene sempre a galla ed i Toscani non dimenticano."

Redazione
© Riproduzione riservata
12/06/2021 13:16:03


Potrebbero anche interessarti:

Ultimi video:

Crea un account o accedi per lasciare un commento

Bisogna essere registrati per lasciare un commento

Crea un account

Crea un nuovo account, è facile!


Registra un nuovo account

Accedi

Hai già un account? Accedi qui ora.


Accedi

0 commenti alla notizia

Commenta per primo.

Archivio Comunicati

Da Coingas 1,3 milioni ai Comuni per fronteggiare la crisi economica generata dal Covid >>>

Il Maresciallo Biagio Della Bella nuovo comandante dei carabinieri di Chiusi della Verna >>>

La Cisl, quale futuro per la sanità Aretina? >>>

“Ferrovia Arezzo–Sansepolcro: ok la Provincia sul Piano, male Ghinelli sul Piano strutturale” >>>

Arezzo ammessa al cofinanziamento previsto dal bando “Sport nei parchi” >>>

Valentino Shoes Lab, le sigle sindacali: "Insoddisfatti ma un passo in avanti" >>>

Anghiari, taglio del nastro per il nuovo Centro Diurno >>>

Forza Italia: sulla riforma della sanità saremo in battaglia al fianco di Ghinelli >>>

Campagna elettorale offensiva a Montevarchi nei confronti del candidato sindaco Chiassai >>>

"Un caos inaccettabile in E45, l’esodo verso il mare è diventato un percorso ad ostacoli" >>>