Notizie Locali Comunicati

Coingas: quel silenzio del Sindaco, di Macrì e dei soci di Estra che fa un gran rumore

La posizione del Movimento 5 Stelle di Arezzo

Print Friendly and PDF

Abbiamo ascoltato, increduli vista la gravità delle affermazioni sentite, l’intervista rilasciata al TGR da Sergio Staderini sulla vicenda Coingas/Estra che ha descritto quello che lui definisce il “sistema Arezzo” e che vede coinvolti il Sindaco di Arezzo Alessandro Ghinelli, il Presidente di Estra Francesco Macrì e l’assessore Alberto Merelli, esponenti di spicco della destra aretina.

Ad oggi nessuno dei tre accusati da Staderini ha replicato pubblicamente a quell’intervista o smentito le sue gravi affermazioni (nemmeno i loro legali). 

A noi non interessa la rilevanza penale di questi fatti (è compito della magistratura accertarla) ma ci aspettiamo dal Sindaco che spieghi pubblicamente e politicamente ai suoi cittadini quale è la sua versione dei fatti, ovvero se le consulenze pagate da Coingas allo Studio Olivetti-Rason sono servite anche per garantirgli maggiore attenzione mediatica da parte di un noto giornale nella corsa alla candidatura a governatore della Toscana a cui lui aspirava.

E poi veniamo a Macrì e l’ombra pesante che l’intervistato sembra voler gettare su di lui. L’intervento dei servizi segreti. L’incontro con Giuseppe Scopellitti, ex governatore della Calabria, conosciuto alle cronache giudiziarie e condannato con sentenza definitiva a 4 anni 7 mesi per il reato di falso in atto pubblico. 

A questo punto la domanda sorge spontanea: i soci di Estra hanno ascoltato l’intervista? Cosa ne pensano? 

I comuni del centro Italia vogliono verificare in assemblea se queste ombre gettate da Staderini sul loro Presidente, possono essere giusta causa per un’eventuale revoca o sospensione dell’incarico?

Oppure, in via cautelare in attesa dell’esito del processo, vogliono evitare di intervenire anche loro?

La politica non può rimanere in silenzio di fronte ad accuse così forti e precise,

fatte dall’ex presidente di Coingas, arrivando addirittura ad individuare il cosiddetto “sistema Arezzo”, e ancora non smentite da nessuno. 

Non c’entra nulla il garantismo o il giustizialismo. La politica deve parlare ed esprimersi pubblicamente sulle vicende che colpiscono gli Aretini, direttamente o indirettamente, e a maggior ragione i Sindaci soci di Estra devono subito attivarsi per valutare le decisioni da prendere in assemblea il prima possibile.

 

Movimento 5 Stelle

Redazione
© Riproduzione riservata
09/06/2021 10:22:47


Potrebbero anche interessarti:

Ultimi video:

Crea un account o accedi per lasciare un commento

Bisogna essere registrati per lasciare un commento

Crea un account

Crea un nuovo account, è facile!


Registra un nuovo account

Accedi

Hai già un account? Accedi qui ora.


Accedi

0 commenti alla notizia

Commenta per primo.

Archivio Comunicati

Insieme Possiamo: “Acqua, dieci anni dal referendum e a livello nazionale nulla si è mosso” >>>

"I giovani a Sansepolcro sempre emarginati dall'amministrazione Cornioli" >>>

Mugnai (Coraggio Italia): quasi tutte le regioni diventano bianche, la Toscana ancora no >>>

Nuova Presidente Pari Opportunità: evitiamo una Angiolini bis >>>

Il Pedibus va in vacanza… fino a settembre >>>

FdI sceglie i giochi di prestigio e Forza Italia ammette che Ghinelli ha fatto una sola cosa >>>

Movida sicura a Sansepolcro, tavolo di confronto a Palazzo delle Laudi >>>

Rompere gli indugi: programmi nuovi per un futuro di ripresa a Città di Castello >>>

Jacopo Apa (Forza Italia): basta con l’ipocrisia del Pd >>>

Caso Saman: pervenute in Provincia ad Arezzo le dimissioni di Rossella Angiolini >>>