Notizie dal Mondo Sanità

Arriva la pillola che cura il Covid a casa

Ecco come funziona il nuovo farmaco della Pfizer

Print Friendly and PDF

Un altro importante passo in avanti nella lotta al Covid: potrebbe essere disponibile già entro la fine dell'anno una pillola per curare gli effetti della malattia provocata dal coronavirus da prendere direttamente a casa. Ad annunciarlo l'azienda farmaceutica Pfizer che dopo essere stata la prima a realizzare un vaccino (sfruttando un innovativo sistema basato sull'mRna) ha avviato a marzo uno studio clinico in fase iniziale per testare una nuova terapia antivirale per il Sars-CoV-2. Il trattamento potrebbe essere usato nelle prime fasi della malattia e non richiederebbe un ricovero in ospedale.

La sperimentazione

Alla sperimentazione stanno partecipando circa 60 volontari di età compresa tra i 18 e i 60 anni. Il farmaco antivirale, denominato PF-07321332, potrebbe essere somministrato per impedire che la malattia si aggravi nelle persone che hanno cominciato a mostrare i segni dell’infezione.

Terapia casalinga

Mikael Dolsten, Chief Scientific Officer e Presidente della ricerca e sviluppo di Pfizer, ha spiegato che questa pillola è stata progettata fin da subito con una potenziale terapia orale, da prescrivere al primo segno di coronavirus. Grazie a questo farmaco, dunque, un paziente potrebbe evitare il ricovero in ospedale o, peggio ancora, finire in terapia intensiva e curarsi tranquillamente a casa come nel caso di una banale influenza.

Come funziona

Il farmaco fa parte di una classe di medicinali chiamati inibitori della proteasi e agisce inibendo un enzima necessario al virus per replicarsi nelle cellule umane. Gli inibitori della proteasi sono usati per trattare altri patogeni virali come l'HIV e l'epatite C. Se gli studi clinici funzionassero e la Food and Drug Administration approvasse il trattamento, il farmaco potrebbe essere distribuito negli Stati Uniti entro la fine dell'anno, ha spiegato Bourla.

Il vaccino per bambini

La pillola potrebbe inoltre rappresentare una seconda linea di difesa in caso in cui emerga una nuova variante immunoresistente. Sarebbe una vera e propria svolta e potrebbe porre fine alla pandemia, che va avanti ormai dal 2020. Oltre al farmaco, Pfizer sta ancora testando il suo vaccino per i bambini di età compresa tra 6 mesi e gli 11 anni.

Notizia e Foto tratte da Tiscali
© Riproduzione riservata
30/04/2021 20:32:34


Potrebbero anche interessarti:

Ultimi video:

Crea un account o accedi per lasciare un commento

Bisogna essere registrati per lasciare un commento

Crea un account

Crea un nuovo account, è facile!


Registra un nuovo account

Accedi

Hai già un account? Accedi qui ora.


Accedi

0 commenti alla notizia

Commenta per primo.

Archivio Sanità

"Israele non paga i vaccini": Pfizer blocca 700 mila dosi >>>

Kurz spacca la Ue: “Alleanza con Israele per produrre vaccini, l’Ema è troppo lenta” >>>

La Fda americana approva il vaccino Johnson&Johnson >>>

Pfizer annuncia: il nostro vaccino anti-Covid efficace al 90% >>>

Covid-19, scoperta una nuova variante del virus >>>

Il vaccino anglo-italiano di Oxford potrebbe essere pronto a Natale >>>

L'Oms: "Possiamo fermare il Covid-19 senza aspettare il vaccino" >>>

Coronavirus, prime risposte positive dal vaccino di Oxford >>>

Pazienti in animazione sospesa: primo intervento negli Usa >>>

Ogni 39 secondi un bambino muore di polmonite: analisi delle organizzazioni sanitarie mondiali >>>