Notizie Locali Politica

Elezioni a Sansepolcro: in tre corrono per la poltrona da sindaco

Laura Chieli e Andrea Laurenzi sfidano il sindaco uscente Mauro Cornioli

Print Friendly and PDF

Come di consueto, facciamo il punto settimanale sui movimenti politici in vista delle prossime elezioni comunali a Sansepolcro. Il centrosinistra rimane compatto nella propria alleanza, composta da Partito Democratico, Movimento 5 Stelle, Liberi e Uguali e Articolo Uno, con l’incognita chiamata Italia Viva, che ancora non si è capito se farà parte del centrosinistra o in maniera clamorosa appoggerà la candidatura dell’attuale sindaco, Mauro Cornioli. I giochi sembrano oramai fatti: cadute le varie candidature, resta una partita aperta fra Andrea Laurenzi e Leonardo Magnani, con quest’ultimo fortemente spinto dal Movimento 5 Stelle. Nel primo caso, il filone è quello della continuità; nel secondo, si andrebbe verso un progetto più nuovo e più intrigante. Vedremo chi la spunterà in questo braccio di ferro fra Democratici e Pentastellati. Nel centrodestra, invece, la partita è oramai chiusa: Fratelli d’Italia - il partito che detta di gran lunga le condizioni in una coalizione comprendente anche Lega, Forza Italia e movimento “Noi per Sansepolcro” – è riuscito a imporre la candidatura di Laura Chieli, che è anche la madre del giovanissimo esponente del partito Giuseppe Carbonaro. Ottimo gioco di squadra da parte di Fratelli d’Italia su un nome che già girava al momento dell’inaugurazione della sede del partito in novembre e che poi è divenuto realtà anche perché il principale partito, la Lega, non è stata capace di esprimere una candidatura, sempre alle prese con le sue controversie interne e uno scollamento con una bella fetta del suo elettorato. Tornando a Laura Chieli, si tratta di una persona stimata in città, ma priva di esperienza politica, per cui sarà necessario costruire attorno a lei una giunta di esperienza. Positivo è il fatto che l’attuale assessore Riccardo Marzi si sia riavvicinato alla coalizione, portando la sua esperienza e scaltrezza maturate in tanti anni di politica nella città biturgense, anche se ha manifestato la sua intenzione di non avere nessuna velleità. La terza candidatura è quella, scontata, dell’attuale sindaco Cornioli, il quale in più di una occasione ha ribadito di volersi ripresentare con il suo “Patto Civico”, anche se sicuramente le persone attorno a lui saranno molto diverse da quelle attuali. Mauro Cornioli potrebbe approfittare anche dei tanti “maldipancia” che si stanno manifestando nelle due coalizioni, dove una parte di elettorato non sembra digerire di buon grado le mosse di coloro che tirano le fila della campagna elettorale. Proprio per questo, le quotazioni di Cornioli sono in rialzo, nonostante il momento nero che sta attraversando per i “strappi” all’interno della sua attuale maggioranza. Se in questo momento dovessimo stilare le percentuali, i tre candidati dovremmo darli alla pari, seppure per motivi diversi. Si capisce quindi quanto sarà importante la composizione delle liste, delle giunte e dei vari “mondi” della città per capire verso chi dovrà essere riposta la fiducia. Di fatto, anche se le elezioni dovessero slittare da giugno a settembre, dispiace riportarlo, ma la campagna elettorale del 2021 sta per ora lasciando perplessi non poco i cittadini per come si sta svolgendo e per come qualche esponente politico stia mettendo solo odio e rancore personale, fregandosene delle problematiche della città (di questo parleremo prossimamente). Una politica quindi costruita molto sui “regolamenti di conti”, senza fare prevalere capacità e competenze. Forse questo é anche la conferma, se si esclude Partito Democratico, Movimento 5 Stelle e Forza Italia che perlomeno in questi 5 anni un po' d’opposizione sono stati in grado di farla, per le altre forze politiche è stato buio pesto. Stupisce poi come Sansepolcro stia diventando sempre più terra di conquista da parte di esponenti provenienti dai Comuni limitrofi che, lasciando il paese piccolo per il centro più grande, pensano di avere maggiore visibilità e magari anche una futura carriera politica. A direzioni invertite, ossia a un biturgense che andasse a cercare fortuna politica altrove, crediamo che non sarebbe permesso.  Forse anche per questa mancanza di “amore per il Borgo”, Sansepolcro negli ultimi 20 anni ha fatto come i gamberi.   

C.R.     

Redazione
© Riproduzione riservata
25/02/2021 20:13:18


Potrebbero anche interessarti:

Ultimi video:

Crea un account o accedi per lasciare un commento

Bisogna essere registrati per lasciare un commento

Crea un account

Crea un nuovo account, è facile!


Registra un nuovo account

Accedi

Hai già un account? Accedi qui ora.


Accedi

0 commenti alla notizia

Commenta per primo.

Archivio Politica

Chiassai: vergognoso il comportamento della Toscana sulle vaccinazioni alle persone fragili >>>

Nasce il progetto politico "T'Adoro Italia" >>>

Torna a riunirsi il consiglio comunale di Città di Castello >>>

"Inspiegabile che tifernati fragili debbano andare ad Amelia per vaccinarsi" >>>

Nuova tratta ferroviaria Arezzo Sansepolcro: la Chiassai incontra il vice ministro Morelli >>>

Rim Alto tevere: consegnato il kit informatico al comune di San Giustino >>>

La tifernate Anna Ascani nominata sottosegretario alle Telecomunicazioni >>>

La prima tesi di laurea discussa nella Sala dei Grandi della provincia di Arezzo >>>

Pietralunga Riparte: Il Comune lancia un progetto per la ripresa del territorio >>>

Torna a riunirsi il consiglio comunale di Monte Santa Maria Tiberina >>>