Notizie Locali Comunicati

Il 2020 del corpo di polizia municipale di Città di Castello

L’assessore Luca Secondi: “Causa Covid-19 moltiplicati gli sforzi e l’attività di controllo”

Print Friendly and PDF

L’attività del Corpo di Polizia Municipale in cifre. In occasione delle celebrazioni del Patrono del corpo, San Sebastiano (ieri sera a Citerna nel consueto incontro itinerante del comprensorio) il Comandante, Joselito Orlando, come preannunciato ad inizio anno ha diffuso dati e statistiche relativi all’attività svolta nel corso del 2020. Dopo l’espletamento del concorso pubblico, dal 1 febbraio sono stati inseriti nell’organico del Corpo due nuovi addetti, gli agenti, Nicola Perugini e Fabio Rellini, quindi a seguito del pensionamento dell’Appuntato Scelto, Federico Margutti, gli operatori a disposizione del Comando della Polizia Municipale sono ad oggi pari a 19 unità. Le pratiche complessive assegnate al Settore sono state 3.395, gli accertamenti anagrafici effettuati sulle residenze 1.788, mentre 244 sono state le ordinanze emesse, 1.486 le autorizzazioni rilasciate (relative a transito/sosta dei veicoli nella Zona a Traffico Limitato, permessi per disabili ed occupazioni temporanee di suolo pubblico), 97 le pratiche relative agli oggetti e documenti rinvenuti, 31 le richieste di accesso per fini investigativi da parte delle Forze dell’Ordine alle immagini fornite dal sistema comunale di videosorveglianza che registra allo stato attuale 45 telecamere installate e funzionanti, dislocate su 26 siti. A causa delle restrizioni negli spostamenti imposte dal Governo centrale e dalle Autorità locali (Regione e Comune), fin dal mese di marzo scorso e per tutto l’anno l’emergenza sanitaria da Covid-19 ha richiesto al personale del Comando l’espletamento di 90 servizi di ordine pubblico, svolti spesso unitamente alle Forze dell’Ordine locali (Polizia di Stato, Carabinieri e Guardia di Finanza), con l’accertamento di 12 verbali di violazione elevati nei confronti di persone fisiche e 9 verbali elevati alle attività commerciali. I controlli mirati alla repressione delle soste irregolari, in particolare nella Zona a Traffico Limitato del Centro Storico, hanno portato all’accertamento di 2.474 violazioni, complessivamente i servizi di controllo di polizia stradale sono stati 283 per circa 2.700 veicoli controllati, riscontrando tra le principali irregolarità 30 infrazioni per mancato uso delle cinture, 21 per guida con telefonino, 36 per mancata precedenza, 55 per velocità pericolosa, 2 per guida in stato di ebbrezza. Nonostante la generalizzata riduzione della circolazione dei veicoli su strada a causa della pandemia, l’utilizzo della strumentazione elettronica del Telelaser ha consentito l’accertamento di 474 infrazioni (a fronte di 416 nel 2019) per superamento dei limiti di velocità consentiti. L’attività di controllo a mezzo dell’apparecchiatura del Targa System ha invece registrato 194 infrazioni per omessa revisione, a fronte di 134 violazioni (nel 2019 erano state 63) per mancata copertura assicurativa, 73 documenti di guida ritirati (di cui 21 patenti), 7 fermi amministrativi, 45 sequestri amministrativi eseguiti e 868 punti dalla patente complessivamente decurtati. I minori spostamenti dei veicoli su strada sempre a causa della pandemia hanno contribuito al calo (111 totali) degli incidenti stradali rilevati sul territorio di competenza, dei quali 62 con soli danni ai veicoli, 49 con lesioni a persone e nessuno con esito mortale; a tali interventi, si è affiancata la corrispondente attività di polizia giudiziaria nell’infortunistica stradale con lo svolgimento di 14 attività delegate di indagini da parte dell’Autorità Giudiziaria. L’introduzione nel corso del 2020, previa adozione di idoneo Regolamento approvato dal Consiglio Comunale, del sistema delle foto-trappole su diversi siti individuati di volta in volta sulla base delle segnalazioni pervenute al Comando, ha consentito l’accertamento di 49 violazioni (a fronte di sole 4 infrazioni rilevate nel 2019) fornendo un importante contributo all’incremento della raccolta differenziata cittadina e quindi al corretto conferimento dei rifiuti. Al riguardo, in collaborazione con So.Ge.Pu., per il futuro il Comando conta di dotarsi di ulteriori apparecchiature per aumentare le aree da monitorare specialmente nelle località meno frequentate e maggiormente soggette all’abbandono dei rifiuti. Da non trascurare, infine, la sempre costante attività di contrasto agli illeciti edilizi con 42 sopralluoghi effettuati in collaborazione con personale dell’ufficio abusivismo e 6 illeciti accertati, oltre  naturalmente ai controlli sui pubblici esercizi, dei mercati settimanali in centro ed a Trestina e delle attività commerciali in sede fissa ed in forma ambulante. “Numeri e statistiche che confermano anche per l’anno appena trascorso, marchiato dall’emergenza Covid, il prezioso ed importante lavoro svolto dal Corpo di Polizia Municipale in tutte le sue componenti sul territorio”, ha precisato il vice-sindaco ed assessore, Luca Secondi che ha sottolineato come “grazie al decisivo apporto fornito dal Comando della Polizia Municipale il 2020 si è caratterizzato per l’accoglimento da parte del Ministero dell’Interno e conseguente stipula del Protocollo d’intesa tra la Prefettura di Perugia ed il Comune di Città di Castello del Progetto “Scuole Sicure” finalizzato all’educazione, prevenzione e contrasto al consumo e spaccio di sostanze stupefacenti nell’ambito scolastico”.

Redazione
© Riproduzione riservata
21/01/2021 09:12:55


Potrebbero anche interessarti:

Ultimi video:

Crea un account o accedi per lasciare un commento

Bisogna essere registrati per lasciare un commento

Crea un account

Crea un nuovo account, è facile!


Registra un nuovo account

Accedi

Hai già un account? Accedi qui ora.


Accedi

0 commenti alla notizia

Commenta per primo.

Archivio Comunicati

"Preoccupazione per il progetto di Fondazione del Comune di Arezzo" >>>

Caro Sindaco il Pd di Umbertide ha chiesto spiegazioni sui lavori e costi della scuola Monini >>>

Delusione di Confesercenti: il governo Draghi in continuità con quello di Conte >>>

Sociale e scuola, il fallimento del vicesindaco Tanti >>>

"Banca Etruria si doveva salvare!": chi pagherà per questo errore? >>>

"Banca Etruria poteva essere salvata: danni incalcolabili per il Paese e i risparmiatori" >>>

Arezzo rischia la zona rossa, Tanti: "Sono giorni decisivi per evitarla" >>>

Covid-19 a Città di Castello, Luca Secondi: “Serve accelerare nella vaccinazione” >>>

La Diocesi di Città di Castello propone la benedizione pasquale "fai da te" >>>

Le mani della criminalità sulla Toscana >>>