Notizie Locali Economia

Sergio ed Evasio Boncompagni: il successo di due gemelli diversi ma sempre molto uniti

Due persone che fin da ragazzi avevano in mente un futuro imprenditoriale con l’automobile

Print Friendly and PDF

Un cerchio familiare che in qualche modo è arrivato a chiudersi nuovamente. La grande passione per il mondo delle auto e dei motori, intesi un po’ a 360 gradi, che c’è fin dalla tenera età: le estati passate sulla riviera adriatica, guadagnandosi quei pochi spiccioli per poi divertirsi la sera, ma anche per costruire quello che poi sarebbe stato il futuro. Da una parte Sergio dall’altra Evasio: fratelli e gemelli Boncompagni, seppure dalle sfaccettature caratteriali decisamente differenti. Imprenditori affermati, prototipo di quella Sansepolcro laboriosa e pragmatica che parla con i fatti. Hanno iniziato l’attività insieme, condividendo successi e passioni, poi ognuno ha seguito il proprio binario professionale, mantenendo comunque intatto il legame familiare: Sergio sul settore “ricambi auto e lubrificanti”; Evasio, invece, nel mondo degli pneumatici, arrivando ad essere - oltre che officina specializzata - ingrosso e punto di riferimento per il centro Italia.

SERGIO ED EVASIO: LE ESTATI, LA RIVIERA ADRIATICA E IL LAVAGGIO DELLE AUTO CON LO ZIO ANDREA

La storia certamente non manca alle spalle e fondamentale è stato il contatto familiare con i cugini e lo zio Andrea, Boncompagni ovviamente, che nella riviera Adriatica avevano un lavaggio per auto. Siamo a Marebello, piccolo lido a sud di Rimini. Era uno dei primi lavaggi automatici, con annesso il noleggio sia di biciclette che di risciò; una vera e propria novità per quel tempo. Manovalanza pura, quella che svolgevano durante le estati i gemelli Boncompagni, ma un’attività che permetteva comunque di vivere l’estate e il mare con quelle poche forze che rimanevano la sera. Non c’era orario, perché si lavorava finché erano presenti macchine da lavare: due rulli con aspiratori industriali e altrettanti addetti che aspiravano l’abitacolo delle vetture. Come detto, era uno dei primi autolavaggi, chiaramente molto lontani da quelli che siamo abituati oggi a vedere; seppure la novità tirava, il servizio c’era e per questo la riviera era già un passo avanti rispetto agli altri. Il gran lavoro, questo è ciò che viene ricordato: un appuntamento fisso dell’estate da giugno a settembre. Ma la lungimiranza imprenditoriale dei fratelli Boncompagni spiccava già da ragazzi e proprio per questo a fine anni ’70, siamo intorno al 1976, il lavaggio automatico arriva anche a Sansepolcro proprio nel piazzale di casa in via del Prucino; qui, infatti, Livio ed Augusta vivevano con i quattro figli: Piero, Aurea, Evasio e Sergio. Uno snodo importante dal punto di vista logistico: insieme al lavaggio, si aggiungono la stazione di servizio con il marchio Texaco e l’officina per la sostituzione delle gomme, inizialmente solo per vetture. Arriva, però, anche il momento nel quale i due fratelli si dividono per specializzarsi su rami paralleli ma con due aziende differenti. Negli anni ’80, Evasio continua con la stazione di servizio e l’officina gomme sempre lungo via del Prucino; Sergio, invece, acquista un piccolo furgone e si sposta sulla vendita ambulate di prodotti chimici, usufruendo poi di un piccolo magazzino utilizzato come rimessaggio.

EVASIO PROSEGUE NEL SETTORE PNEUMATICI

Il primo tassello è sicuramente quello di via del Prucino, la storica sede - oltre che casa di famiglia - proprio al fianco della caserma dei carabinieri. Qui è presente la nota stazione di rifornimento: una pompa di benzina, tanto per intendersi, con marchio Texaco, poi dismessa a metà degli anni ’90 per lasciare ampio spazio. C’è anche il lavaggio auto, uno dei primi presenti in Valtiberina Toscana, ma tutto ciò è abbinato all’officina specializzata nel settore pneumatici per auto, moto e anche mezzi pesanti con il passare del tempo. Evasio, quindi, prosegue l’attività per alcuni decenni in questo luogo: le cose vanno bene e il raggio di azione si amplia, diventando pure ingrosso di pneumatici; occorrono altri spazi, quindi, anche più funzionali. Proprio per questo nel 2010 Evasio, con la Boncompagni Gomme, decide di trasferirsi nell’attuale sede di via Senese Aretina e l’idea di diventare ingrosso, appunto, gli ha permesso di ingrandire la sua dimensione e importanza nel settore. Se l’officina rimane comunque punto di riferimento per la vallata, l’intuizione di tuffarsi anche nell’ingrosso di gomme è stata buona all’epoca, poiché gli ha permesso di diversificare la tipologia della clientela ed aumentare il business in un settore dove si intravedevano le prime criticità dei portali on-line. Porta successi importanti, incrementando oltre al fatturato anche il volume dei progetti, tanto che oggi è un punto di riferimento nel territorio del centro Italia. 

SERGIO BONCOMPAGNI, DALLA TENTATA VENDITA AL BUSINESS DEI LUBRIFICANTI

Basta poco per capire che le due lettere, la B e la S, poste prima della parola “lubrificanti”, stanno a significare Boncompagni Sergio. Il sistema della “tentata vendita” non funzionava più e stava per essere superato, almeno per ciò che riguarda il settore dei prodotti chimici e di conseguenza dei lubrificanti. La sua visione al contempo era ben più ampia, si sentiva imprenditore: era il momento di fare il salto. Sta di fatto che, all’inizio degli anni ’80, Sergio Boncompagni decide di avviare una propria attività per il commercio all’ingrosso di prodotti chimici e accessori per auto su Arezzo e provincia. La sede è collocata inizialmente in una zona abbastanza centrale della città biturgense, in via del Prucino e opera nell’Alta Valle del Tevere tosco-umbra. In quegli anni, il marchio leader che meglio rappresentava i prodotti chimici è “Queen Car”, mentre per i lubrificanti i brand erano vari. Sta di fatto che alcuni anni dopo incrementa subito, ma in maniera sempre graduale, il numero delle maestranze occupate. Significativo, alla fine degli anni ’80, è il balzo in avanti delle vendite di lubrificanti, tanto che l’azienda decide di spingersi oltre il settore auto: anche cioè in quello dell’industria, del trasporto pesante e pure dell’agricoltura. Un ulteriore passo in avanti avviene negli anni ’90 con importanti investimenti sulle infrastrutture e lo spostamento della sede legale, amministrativa e del magazzino nella zona industriale di Santafiora. Inoltre, il commercio si suddivide in due importanti canali: a quello storico dell’ingrosso, si aggiunge la novità della vendita al dettaglio. Insomma, un vero e proprio negozio, a disposizione pure del privato. Su questa scia positiva di crescita e sviluppo, si aggiungono marchi leader nel mondo della lubrificazione come Bp e Castrol, ma anche lo storico Esso e Mobil. L’espansione continua: negli anni 2000, l’azienda amplia il proprio raggio di azione, mantenendo costanti gli investimenti e la crescita. Arriva pure la nuova sede, raddoppiata rispetto a quella iniziale e inaugurata il 4 novembre del 2006: nuovi ambienti, più spazio per lavorare e maggior capacità di stoccaggio per migliorare costantemente i servizi offerti alla propria clientela. Prosegue la crescita aziendale con l’apertura nel 2009 di una filiale ad Arezzo, nella quale vengono trattati altri importanti brand come Shell. L’anno successivo, l’area di azione si espande a livello regionale su Toscana e Umbria, con un notevole e importante incremento del team di vendita; nell’ottobre 2010, l’azienda da ditta individuale passa a quella che è l’attuale ragione sociale: Bs Lubrificanti Srl. Nel 2013, la competenza territoriale si allarga anche in Piemonte, Valle D’Aosta, Triveneto e Marche. Due anni dopo, viene aperta la filiale a Piane di Falerone, in provincia di Fermo; siamo nel sud delle Marche ed è uno snodo logistico e distributivo verso la costa adriatica marchigiana fino al Molise. Nel 2014, nasce Geolube Srl, per seguire un altro importante e parallelo progetto: quello di vendere lubrificanti del marchio Mobil, direttamente con una propria e dedicata rete di venditori, in Toscana, Marche, Umbria e nella provincia di La Spezia, in Liguria, tale da diventare “Authorized distributor Mobil”.

In questi anni si è definita sempre più la competenza specialistica della lubrificazione all’interno dello scenario nazionale e nel 2016 Bs Lubrificanti, grazie ai successi ottenuti nel tempo, è stata riconosciuta da Bp Italia come “Ambassador Castrol”, rafforzando enormemente la partnership con uno dei brand più importanti nel mondo della lubrificazione. A volte i progetti vanno a gonfie vele, ma a volte possono esserci pure delle battute di arresto che ti portano a riprogrammare la strada: nel 2018, si arriva a una ricongiunzione aziendale tra i fratelli, che dopo oltre quarant’anni tornano ad essere una realtà unica; in un momento di difficoltà è stata trovata la soluzione per mantenere l’attività delle gomme senza perdere quel bagaglio di esperienza e di clienti maturati e coltivati nel tempo. Unendo le risorse, alla fine di entrambe le realtà gestite fino a quel momento in maniera separata dai fratelli Boncompagni, cercando di portare il meglio sotto una sola organizzazione, ricordando anche quei valori da dove tutto è nato. Si è chiuso un po’ il cerchio, facendo sì che una battuta di arresto non vanificasse l’esperienza costruita nel tempo con dedizione, sudore e alta professionalità.

EVASIO E SERGIO “MAESTRI DEL COMMERCIO”

Nell’aprile del 2019, ai fratelli Sergio ed Evasio Boncompagni è stato consegnato il premio “Maestri del Commercio” insieme all’Aquila d’Oro per i 47 anni di attività. Una bella cerimonia che, seppure di valenza provinciale, si è svolta al Teatro dei Ricomposti di Anghiari: evento organizzato ogni anno da “50&Più”, l’associazione degli “over50” di Confcommercio. Per l’occasione, sul palco sono saliti i volti di uomini e donne che, attraverso il lavoro, sono diventati punti di riferimento per le loro comunità: tra questi, appunto, erano presenti pure i fratelli gemelli Boncompagni che – insieme - hanno ricevuto il premio anche per questo importante traguardo raggiunto con tanti sacrifici. Per Sergio ed Evasio è stata l’occasione per condividere questa bella esperienza insieme alle proprie famiglie.

IL GRUPPO OGGI

Oggi parliamo di “Gruppo Boncompagni” seppure questa non sia la reale denominazione aziendale, che resta pur sempre Bs Lubrificanti Srl; al suo interno, però, racchiude vari progetti in altrettante divisioni. Una realtà che è esempio di lungimiranza, dedizione e umiltà: il gruppo, estremamente dinamico, è sempre pronto a lanciarsi in nuove sfide, puntando lo sguardo verso l’alto ma con i piedi ben saldi a terra. Oramai da alcuni anni, le due realtà (l’altra è la Boncompagni Gomme) si sono nuovamente unite sotto la stessa ragione sociale di Bs Lubrificanti, azienda guidata da Sergio Boncompagni con al fianco le nuove generazioni che hanno ruoli attivi all’interno e ognuno dei quali si occupa di un ramo ben preciso.  Oggi la Bs Lubrificanti – Authorised Distributor of Castrol – opera in tutto il territorio nazionale, isole comprese, avvalendosi di oltre 85 collaboratori dislocati nelle varie unità operative; grazie ai depositi e ai magazzini logistici ubicati in punti strategici dello stivale riesce a garantire un servizio di altissimo livello ai quasi 5000 clienti in tutta Italia, impegnandosi costantemente a migliorare la propria performance e rispondendo sempre tempestivamente alle nuove esigenze dei mercati. Tre sono le linee di business su cui si esprime: lubrificanti, autoricambi auto e pneumatici. La divisione lubrificanti, che pesa nel “gruppo” per il 90%; Bs Lubrificanti per ciò che riguarda il marchio Castrol principalmente, mentre Geolube con focus nello sviluppo del brand Mobil con un progetto di non meno rilievo parallelo sviluppato nel centro Italia. Insieme, nel 2019, hanno lavorato 10 milioni di litri di lubrificanti. L’altro 10% del “gruppo” è occupato dai ricambi auto e pneumatici. Una freccia ancora rivolta sempre verso l’alto, estendendosi a livello nazionale, seppure la Bs Lubrificanti sia nota e valutata anche nei “cluster” europei e mondiali: nel 2019, infatti, ha partecipato a Tokyo al Castrol Ambassador Club Summit, convention mondiale che si tiene ogni cinque anni dove vengono invitati i migliori clienti che si sono distinti per particolari progetti e/o risultati. Dal luglio del 2020 si è aggiunto un altro tassello al puzzle, acquisendo sempre nelle Marche la società Autoricambi Petracci Srl, che continuerà a sviluppare per il Gruppo Boncompagni la divisione ricambi; una struttura importante che coinvolge 20 collaboratori. Ha una storica esperienza alle spalle in questo settore e proprio per questo è stato deciso di mantenere inalterato il nome, ma continuando a sviluppare interessanti progetti questa volta insieme. La struttura del Gruppo Boncompagni è cresciuta notevolmente nel tempo, incrementando sia i volumi che di conseguenza i fatturati, seppure rimane legato a quei valori, tradizioni e passioni per il mondo delle auto da dove tutto è partito.

Davide Gambacci
© Riproduzione riservata
04/01/2021 07:52:08


Potrebbero anche interessarti:

Ultimi video:

Crea un account o accedi per lasciare un commento

Bisogna essere registrati per lasciare un commento

Crea un account

Crea un nuovo account, è facile!


Registra un nuovo account

Accedi

Hai già un account? Accedi qui ora.


Accedi

0 commenti alla notizia

Commenta per primo.

Archivio Economia

La “catena umana” del terziario: imprenditori uniti per far convivere salute e lavoro >>>

Sul palco dell'Ariston i gioielli della scuola orafa di Arezzo >>>

La grande distribuzione salva le cantine del Chianti >>>

BPER Banca, il punto dopo pochi giorni dal suo esordio in provincia di Arezzo >>>

Confcommercio Città di Castello: "Stiamo assistendo ad un disastro economico" >>>

Sansepolcro e il marchio Buitoni: si è riunita la commissione attività produttive >>>

Preoccupazione per il futuro delle discoteche in Umbria >>>

Soddisfazione di Confartigianato per il nuovo Ministero del Turismo >>>

Macrì a TG2 Italia: "Ecobonus ed efficienza energetica per tutelare ambiente e reddito" >>>

Il Bar del Corso di Città di Castello premiato dal "Gambero Rosso" per la qualità del suo caffé >>>