Notizie Locali Comunicati

San Giustino: donate alla biblioteca alcune copie del libro dedicato a Silvana Benigno

La cerimonia in municipio: orgoglio e commozione degli amministratori

Print Friendly and PDF

“Siamo orgogliosi di aver ricevuto questa donazione per la biblioteca comunale. Sarà come come aver sempre Silvana insieme a noi e un modo di testimoniare alla cittadinanza il suo messaggio possa passare verso la gente. Un altro modo per averla sempre al nostro fianco insieme al suo sorriso. Grazie a Federica e Fabrizio”. Queste le parole dell’assessore alla cultura del Comune di San Giustino, Milena Ganganelli, ai margini del breve quanto significativo momento della consegna ufficiale alla biblioteca comunale di alcuni volumi del libro “Il tuo sorriso ribelle” dedicato alla battaglia contro il cancro di Silvana Benigno e al suo messaggio che ha lasciato. All’interno dell’ufficio del sindaco Paolo Fratini, la figlia di Silvana, Federica, e il marito Fabrizio sono stati ricevuti dal primo cittadino, dagli assessori Milena Ganganelli e Simone Selvaggi e dal consigliere comunale Emanuele Marchetti. Fabrizio ha spiegato il motivo di questa donazione dei libri “affinchè quello che Silvana ha lasciato come donna, come madre, moglie e protagonista della battaglia al cancro col sorriso e non solo, possa rimanere per sempre nella memoria dei cittadini sangiustinesi”. “Grazie a Federica e Fabrizio per questo dono – ha poi aggiunto Fratini - per noi resta importante il messaggio che Silvana ci ha voluto sempre dare che è quello di affrontare sempre i momenti difficili della vita con coraggio, col sorriso sulle labbra. La sua è una storia che mi porterò sempre nel cuore ed è giusto che anche tutti i cittadini della nostra comunità la possano conoscere attraverso questa testimonianza importante. I libri all’interno della nuova sede della biblioteca comunale avranno il giusto spazio”. “Con la grinta e con la determinazione si possono affrontare queste battaglie, la grinta che Silvana ci ha trasmesso va inoltrata a tutti i cittadini” ha specificato l’assessore Selvaggi, che ha poi anche ricordato la sua visita a Silvana in ospedale, durante una delle sedute di chemioterapia, per portarle il messaggio di speranza di un altro malato di tumore. “Con Silvana abbiamo combattuto battaglie importanti anche a livello di associazionismo a Selci – ha poi concluso il consigliere Marchetti -  questo libro non ci farà senz’altro dimenticare quale è stato l’animo di grande spessore di Silvana”. La raccolta fondi tramite il libro “Il tuo sorriso ribelle” non si ferma e pure in questo periodo di restrizioni dovute al Covid la famiglia di Silvana e tanti amici stanno portando avanti alcune iniziative di rilievo, una di queste – straordinariamente originale e unica nel suo genere – verrà resa nota nelle prossime settimane e rappresenterà, grazie all’impegno di artisti importanti, come un abbraccio collettivo a Silvana alle porte del Natale.

Redazione
© Riproduzione riservata
28/11/2020 13:49:40


Potrebbero anche interessarti:

Ultimi video:

Crea un account o accedi per lasciare un commento

Bisogna essere registrati per lasciare un commento

Crea un account

Crea un nuovo account, è facile!


Registra un nuovo account

Accedi

Hai già un account? Accedi qui ora.


Accedi

0 commenti alla notizia

Commenta per primo.

Archivio Comunicati

Città di Castello: disagi agli uffici postali, interpellanza di Castello Cambia >>>

Salus-bus: un racconto itinerante del disagio al tempo del Covid >>>

Una Cittadella della salute al Pionta: la mozione di Marco Casucci in Regione >>>

Ad Arezzo torna attivo il servizio di Bike e Car Shating >>>

Mozione de La Sinistra per Castello sull'edilizia residenziale pubblica >>>

Verso la scuola in sicurezza, “evitiamo assembramenti” >>>

Toscana ancora in zona gialla ma è iniqua la restrizione per l’asporto di bevande >>>

Sanità, Veneri-Dini (Fdi): “Il fallimento delle aree vaste è sotto gli occhi di tutti" >>>

Coronavirus in Toscana: 436 nuovi positivi e 17 decessi >>>

Caccia al cinghiale in Toscana: bilancio amaro: 17mila capi in meno abbattuti >>>