Notizie Locali Economia

Marinoni (Confcommercio) sulla stretta del governo: "Nei bus peggio che nei ristoranti"

A rischio nell'Aretino circa 3500 addetti nel settore degli esercizi pubblici e della ristorazione

Print Friendly and PDF

“Invece che sul commercio, perché nessuno punta il dito sul trasporto pubblico nell’individuare i motivi del dilagare del Covid-19?” Lo dice Franco Marinoni, direttore provinciale aretino e regionale toscano di Confcommercio, in una intervista al quotidiano “La Nazione”; Marinoni precisa come nei ristoranti e nei negozi le distanze siano rispettate, mentre negli autobus si viaggi assembrati, per cui non è d’accordo con la chiusura anticipata di bar e ristoranti e addirittura totale la domenica. Nell’Aretino vi sono 1200 esercizi pubblici e 500 di ristorazione, per un totale di circa 3500 addetti. I negozi portano altri 15mila occupati, fra titolari e dipendenti. Per Marinoni sarebbe impossibile evitare una nuova mazzata con i provvedimenti che ha intenzione di prendere il governo; anzi, il direttore di Confcommercio parla di massacro.

Redazione
© Riproduzione riservata
25/10/2020 06:40:43


Potrebbero anche interessarti:

Ultimi video:

Crea un account o accedi per lasciare un commento

Bisogna essere registrati per lasciare un commento

Crea un account

Crea un nuovo account, è facile!


Registra un nuovo account

Accedi

Hai già un account? Accedi qui ora.


Accedi

0 commenti alla notizia

Commenta per primo.

Archivio Economia

Il ristorante "Il Falconiere" di Cortona é l'unica struttura stellata della provincia di Arezzo >>>

Oltre 100 stelle di Natale ai reparti Covid dell’Ospedale San Donato di Arezzo >>>

Covid19: Sì ai contributi per tutte le imprese che hanno subito gravi perdite di fatturato >>>

Superbonus senza costi e burocrazia: ci pensa Estra >>>

Sciopero fiscale, “stop a versamenti Irpef, Ires e Irap del 30 novembre” >>>

Guardia Medica soppressa dopo mezzanotte, cambiare subito la decisione >>>

Accordo tra Monnalisa e Chiara Ferragni per la linea bimbo >>>

A Natale compriamo regali artigianali >>>

I commercianti di Sansepolcro e la zona rossa: "Il delivery ora è meno richiesto" >>>

Forte calo del 20,3% per l'industria aretina a causa del Covid-19 >>>