Notizie Locali Comunicati

Via alle domande per l’assegnazione di palestre e impianti sportivi a Città di Castello

L’assessore Massetti: “Garantiremo massima collaborazione e piena disponibilità”

Print Friendly and PDF

Fino a venerdì 31 luglio sarà possibile presentare al Comune le domande per l’utilizzo degli impianti sportivi del territorio di Città di Castello. L’amministrazione ha pubblicato nell’albo pretorio e nella sezione trasparenza del portale web municipale (www.comune.cittadicastello.pg.it) l’avviso pubblico per l’uso annuale e occasionale, durante la stagione sportiva 2020-2021, delle palestre (in orario extrascolastico), degli impianti sportivi comunali affidati in gestione e degli impianti di proprietà della Provincia di Perugia concessi in uso al Comune, quali la pista di atletica “Angiolo Monti” e le palestre degli istituti scolastici secondari di secondo grado. “Si tratta di un avviso che prende a riferimento il nuovo regolamento per l’affidamento dei contratti di gestione degli impianti sportivi comunali ed è aperto alla totalità dei sodalizi che praticano sport nel territorio di Città di Castello, con l’obiettivo di garantire la più ampia fruibilità delle strutture in completa sicurezza”, spiega l’assessore allo Sport Massimo Massetti, che segnala “la novità rappresentata dalla procedura interamente informatizzata, adottata per rispettare le disposizioni finalizzate a contenere l’emergenza da Covid-19”. Le domande,infatti, dovranno essere presentate esclusivamente attraverso internet, mediante una piattaforma semplice e intuitiva alla quale gli interessati accederanno dalla sezione “Servizi online”, cliccando sul seguente link: https://cdcnet.elixforms.it/rwe2/module_preview.jsp?MODULE_TAG=RUISC_2020-2021. Hanno titolo alla richiesta le associazioni che svolgono attività finalizzate alla pratica sportiva, alla diffusione dello sport e dell'educazione motoria nell’ambito dei settori giovanili e amatoriali; associazioni e società di Città di Castello regolarmente affiliate alle federazioni e agli enti di promozione sportiva riconosciuti dal CONI; associazioni iscritte a campionati di più elevata categoria; associazioni (comprese quelle amatoriali) radicate sul territorio; organismi associativi che perseguono finalità formative, ricreative, sociali e di volontariato nell’ambito dello sport; enti pubblici. L’assegnazione in uso delle palestre e degli impianti sportivi avrà come scadenza il 30 maggio 2021. Le domande che perverranno oltre il termine del 31 luglio verranno prese in considerazione solo per gli impianti e per gli orari rimasti eventualmente disponibili, mentre la richiesta di uso occasionale delle strutture potrà essere presentata anche durante l’anno sportivo, con congruo anticipo rispetto alla data di utilizzo. “In una città come la nostra che conta oltre 14 mila praticanti, più di 40 discipline e circa 120 sodalizi sportivi, l’utilizzo degli impianti è strategico per programmare in maniera efficace e corretta l’attività stagionale”, osserva Massetti, che puntualizza come “l’amministrazione comunale garantirà la massima collaborazione e la piena disponibilità, con l’obiettivo di contribuire prioritariamente alla promozione dello sport, dei valori educativi e dei sani stili di vita, ma anche a ottenere i risultati e le soddisfazioni che fanno parte di una tradizione sportiva cittadina da sempre vincente, portata ad esempio in Umbria e in Italia”. Tra i principi, i criteri, le modalità per l’assegnazione degli impianti sportivi che l’amministrazione comunale applicherà e chiederà di rispettare ci saranno la garanzia da parte delle società della presenza a ogni utilizzo di addetti in possesso di adeguata formazione per l’uso del defibrillatore e l’osservanza scrupolosa dei decreti della Presidenza del Consiglio dei Ministri, delle ordinanze della Regione Umbria, dei protocolli e delle linee guida finalizzati alla prevenzione del rischio connesso all’emergenza da Covid-19. La presenza di settori giovanili sarà requisito prioritario per dirimere eventuali controversie in caso di richiesta dello stesso impianto da parte di soggetti diversi, anche se l’amministrazione comunale si riserverà autonomia di scelta, comunque motivata, in presenza di situazioni di particolare rilevanza sociale. Per informazioni sull’avviso pubblico e per ricevere supporto nella compilazione delle domande l’ufficio Sport, nella sede di piazza Servi di Maria, sarà a disposizione degli interessati via telefono (075.8529264-381), via posta elettronica (sportellosport@cittadicastello.gov.it) o in presenza, previo appuntamento, dal lunedì al venerdì dalle ore 8.30 alle ore 13.30, il lunedì e il giovedì dalle ore 15.00 alle ore ore 17.30.

Redazione
© Riproduzione riservata
07/07/2020 11:15:58


Potrebbero anche interessarti:

Ultimi video:

Crea un account o accedi per lasciare un commento

Bisogna essere registrati per lasciare un commento

Crea un account

Crea un nuovo account, è facile!


Registra un nuovo account

Accedi

Hai già un account? Accedi qui ora.


Accedi

0 commenti alla notizia

Commenta per primo.

Archivio Comunicati

"Permane la sofferenza del sistema museale e scompare il biglietto unico" >>>

Coronavirus in Toscana: 23 nuovi casi, 8 dei quali positivi dopo una vacanza all'estero >>>

Città di Castello, investimenti sull'ospedale per oltre 3 milioni di euro >>>

Partito Comunista Arezzo: apertamente contrari al potenziamento dell'inceneritore di San Zeno >>>

Un altro indagato nelle partecipate Aretine: Massimiliano Dindalini (Pd), presidente di Tiemme >>>

Passo dei Mandrioli, dal 18 agosto al via i lavori per la messa in sicurezza del fronte emiliano >>>

"Sanità pubblica, nell'Aretino è il momento di investire e assumere" >>>

Umbria Mobilità, nuovo amministratore unico: la Provincia di Perugia non partecipa >>>

Il comune di Chiusi della Verna precursore nell'innovazione tecnologica >>>

La trasparenza in politica é fondamentale >>>