Economia L'Esperto

La Bce rivede al ribasso la crescita del Pil dell’Eurozona nel 2020: +1,1%

Le incertezze politiche frenano gli investimenti

Print Friendly and PDF

Per il terzo trimestre del 2019 la crescita del Pil dell'area dell'euro in termini reali si è confermata allo 0,2% sul periodo precedente - fa notare la Bce - invariata rispetto al secondo trimestre. «La perdurante debolezza del commercio internazionale in un contesto di persistenti incertezze a livello mondiale continua a pesare sul settore manifatturiero dell'area dell'euro e frena la crescita degli investimenti. Allo stesso tempo, i dati economici più recenti e gli ultimi risultati delle indagini congiunturali, pur rimanendo nel complesso modesti, indicano una certa stabilizzazione del rallentamento economico nell'area».

I servizi e le costruzioni mostrano capacità di tenuta, malgrado qualche moderazione nella seconda metà del 2019. In prospettiva, la crescita dell'area dell'euro continuerà a essere sostenuta da condizioni di finanziamento favorevoli, dall'ulteriore aumento dell'occupazione affiancato da un incremento delle retribuzioni, da un orientamento lievemente espansivo delle politiche di bilancio nell'area, nonché dal perdurare dell'espansione dell'attività mondiale, seppur a un ritmo lievemente meno sostenuto».

Notizia e Foto tratte da La Stampa
© Riproduzione riservata
30/12/2019 06:16:39


Potrebbero anche interessarti:

Ultimi video:

Crea un account o accedi per lasciare un commento

Bisogna essere registrati per lasciare un commento

Crea un account

Crea un nuovo account, è facile!


Registra un nuovo account

Accedi

Hai già un account? Accedi qui ora.


Accedi

0 commenti alla notizia

Commenta per primo.

Archivio L'Esperto

Il Fisco si inventa il "caffettometro" >>>

Tempo di ecobonus, incentivi per chi cambia infissi e caldaie >>>

Il Fisco busserà alle porte dei contribuenti entro la fine dell'anno >>>

Ecco il documento unico per le auto: a cosa serve e come funziona >>>

In arrivo la nuova Imu: ecco cosa cambia dal 16 giugno >>>

La paura di una "batosta" fiscale riapre la grande fuga dei soldi verso l'estero >>>

La nonna di Tomasini e il debito della Repubblica italiana >>>

Quando la burocrazia uccide più di una polmonite >>>

Dai migranti al turismo: tutte le grane del governo >>>

Dichiarazione dei redditi: tutte le novità sulle spese da indicare >>>