Notizie Locali Sanità

Gara di generosità per l’ospedale di Città di Castello

Donazione di stumenti e arredi da parte di Associazioni, fondazioni, aziende e privati cittadini

Print Friendly and PDF

La solidarietà torna a sorprendere in Alto Tevere.   All’ospedale di Città di Castello sono arrivati numerosi nuovi strumenti e arredi donati da associazioni, fondazioni, società e privati cittadini, che il commissario straordinario della Umbria 1 Luca Lavazza e il direttore sanitario Silvio Pasqui hanno voluto personalmente ringraziare durante un incontro che si è svolto il 24 settembre in ospedale.

Queste donazioni – ha affermato il commissario straordinario della Usl Umbria 1 Luca Lavazzache nel complesso ammontano a circa 100mila euro, sono espressione di una forte generosità e attenzione da parte della società verso l’ospedale. Si tratta di strumenti che possono fare la differenza per molte attività, e per questo ringrazio veramente tutti”. 

L'unità di oncologia, grazie alla Fondazione Marco Gennaioli, si è dotata di  due broncoscopi con cui, già da novembre 2018, una volta a settimana,  vengono  effettuate consulenze pneumologiche e broncoscopie direttamente all’ospedale tifernate in collaborazione con l’Azienda ospedaliera di Perugia. Sempre ad oncologia Dante Buitoni ha regalato una cassettiera. A Pediatria il comitato permanente G. Caterbi ha donato uno spirometro Spirobank e un monitor Multiparametrico.

La Fondazione Cassa di Risparmio di Città di Castello ha deciso di contribuire ai lavori nel reparto di Ostetricia e Ginecologia. Con il finanziamento elargito è prevista l’installazione di pannelli di protezione trasparenti sulle pareti dei corridoi. Anche Nefrologia e Dialisi sarà più moderna grazie all’apparecchiatura per movimento Motomed donata dall’Associazione A.MA.RE e alla carrozzina regalata da Matilde Rocchi

Con il ricavato di uno spettacolo della Compagnia teatrale “O tutti o nessuno”, presso il Teatro degli Illuminati, unitamente ai contributi del Coordinamento per la salute di Città di Castello e delle “Società Rionali/Proloco del territorio” è stata acquistata una barella multifunzione per il pronto soccorso, struttura quest’ultima che ha anche ricevuto un fabbricatore di ghiaccio acquistato da Nicoletta Carletti.

La So.ge.pu Spa, infine, ha finanziato gli interventi di rifacimento e di tinteggiatura delle pareti del quinto piano e Ugo Caselli, nell’ambito del progetto accoglienza dell’ospedaleha donato 60 libri che saranno posizionati nella Hall a disposizione dei cittadini. 

Redazione
© Riproduzione riservata
24/09/2019 16:12:45


Potrebbero anche interessarti:

Ultimi video:

Crea un account o accedi per lasciare un commento

Bisogna essere registrati per lasciare un commento

Crea un account

Crea un nuovo account, è facile!


Registra un nuovo account

Accedi

Hai già un account? Accedi qui ora.


Accedi

0 commenti alla notizia

Commenta per primo.

Archivio Sanità

Diabete, in Umbria 29mila malati tra i 18 e i 69 anni >>>

Valdarno solidale, tre donazioni per la salute dei cittadini >>>

Il progetto formativo sui cateteri venosi della Usl Umbria 1 premiato come eccellenza nazionale >>>

Sansepolcro: i venti anni di vita del club degli alcolisti in trattamento >>>

Donna del Valdarno colpita da meningite >>>

“Corriamo per” la Neonatologia di Arezzo, arriva un nuovo strumento >>>

Influenza, al via la campagna di vaccinazione, oltre 870.000 dosi >>>

Formazione e informazione, un accordo operativo tra Centrale 118 e Vigili del fuoco >>>

"Open Day in Senologia" ad Arezzo, iniziativa per sensibilizzare le donne >>>

Aggiornamenti in Radioterapia ad Arezzo e alla Gruccia: ecco i tempi dei lavori >>>