Motori Auto

Mercedes GLE Coupé, la seconda generazione del Suv con il codino

La versione sportiva della GLE sarà fra le protagoniste del prossimo Salone di Francoforte

Print Friendly and PDF

Si rinnova da cima a fondo la Mercedes-Benz GLE Coupé: la seconda edizione del modello sarà fra le star del Salone di Francoforte, in programma dal 10 al 22 settembre. Un genere di auto nato per essere “di nicchia” e progressivamente diventato un pilastro commerciale imprescindibile per i costruttori premium. I prezzidella GLE Coupé sono ancora da definire – la versione attualmente a listino parte da poco meno di 73 mila euro – mentre l’esordio nelle concessionarie italiane è programmato per la primavera del prossimo anno.

Rispetto al modello uscente, la nuova GLE Coupé è più lunga di 4 centimetri (il passo, la distanza fra le ruote, lievita di 2 centimetri), per 494 totali, e presenta un design caratterizzato da superfici più pulite e gruppi ottici di foggia spigolosa, in linea con le ultime tendenza stilistiche del marchio. I passaruota squadrati ospitano ruote con diametro fino a 22”, che sottolineano l’indole sportiveggiante del veicolo. Tuttavia, l’edizione Coupé è pure studiata per essere versatile: lo testimonia il generoso bagagliaio con volumetria minima di 655 litri; abbattendo lo schienale del divanetto posteriore, inoltre, il pavimento di carico consente di ospitareoggetti lunghi oltre due metri.

All’interno l’impostazione è quella vista sull’ultima generazione della GLE, da cui la Coupé eredita la piattaforma costruttiva: in plancia sono presentidue schermi affiancati, ciascuno con diagonale di 12,3”. Quello dinanzi al guidatore fa da strumentazione, mentre il display al centro è dedicato al sistema multimediale MBUX con comandi vocali, collegato in tempo reale alle info su meteo e viabilità. Non manca la navigazione con realtà aumentata e l’head-up display a colori, che proietta sul parabrezza le principali informazioni di guida. A richiesta le sospensioni pneumatiche o idropneumatiche: oltre a garantire un comfort di marcia molto elevato, sono in grado di limitare i movimenti del corpo vettura in curva.

Fra i dispositivi dedicati alla sicurezza di marcia ci sono il cruise contro attivo – capace di affrontare gli incolonnamenti al posto del guidatore per poi riprendere la velocità di crociera – e la frenata automatica di emergenza con riconoscimento dei pedoni. Due i motori disponibili al lancioentrambe 6 cilindri turbodiesel di 3 litri, con potenze rispettivamente di 272 e 330 CV. Subito dopo sarà il turno del turbobenzina ibrido di 3 litri e sei cilindri in linea: la potenza in questo caso tocca quota 435 CV, di cui 22 CV provenienti dall’unità elettrica di supporto. Tutte le unità propulsive sono abbinate al cambio automatico a 9 marce e alla trasmissione a quattro ruote motrici.

Notizia e Foto tratte da La Stampa
© Riproduzione riservata
03/09/2019 15:48:10


Potrebbero anche interessarti:

Ultimi video:

Crea un account o accedi per lasciare un commento

Bisogna essere registrati per lasciare un commento

Crea un account

Crea un nuovo account, è facile!


Registra un nuovo account

Accedi

Hai già un account? Accedi qui ora.


Accedi

0 commenti alla notizia

Commenta per primo.

Archivio Auto

Audi Q3 Sportback: il Suv coupé “modellato dalla tecnologia” >>>

Audi Q3 Sportback RS, la più cattiva ha 400 cavalli di potenza >>>

Fiat Panda Trussardi, l’utilitaria sposa la moda italiana >>>

Audi AI:Trail quattro, il fuoristrada ha i droni al posto dei fari >>>

Mercedes GLE Coupé, la seconda generazione del Suv con il codino >>>

La Mini compie 60 anni: la piccola inglese ha rivoluzionato il mondo delle citycar >>>

Bugatti Centodieci, lo sguardo affilato del “mostro” vale 8 milioni di euro >>>

Mazda CX-30 >>>

Pagani Huayra Roadster BC, 800 cavalli per la scoperta da 3 milioni di euro >>>

Audi Q3 Sportback, una versione coupé per il Suv compatto >>>