Notizie Locali Cronaca

Un anno e nove mesi di carcere all'uomo che palpeggiò la cognata

Il 40enne si sarebbe invaghito della donna, un sentimento che però non sarebbe stato corrisposto

Print Friendly and PDF

Un 40enne di origini umbre che secondo l’accusa avrebbe palpeggiato una donna, precisamente la moglie del fratello, mentre si trovavano da soli in un’abitazione nel cortonese è stato condannato dal tribunale di Arezzo a un anno e nove mesi per violenza sessuale. Il 40enne si sarebbe invaghito della donna, un sentimento che però non sarebbe stato corrisposto. E dopo una pesante avance da parte dell'uomo, è scattata la denuncia per violenza sessuale. Un unico episodio, ha sottolineato in aula il legale dell'uomo, l'avvocato Fabrizio Betti, che gli è costato una denuncia per violenza sessuale. La donna infatti si recò dai carabinieri per raccontare cosa era successo.

Redazione
© Riproduzione riservata
15/05/2019 10:21:37


Potrebbero anche interessarti:

Ultimi video:

Crea un account o accedi per lasciare un commento

Bisogna essere registrati per lasciare un commento

Crea un account

Crea un nuovo account, è facile!


Registra un nuovo account

Accedi

Hai già un account? Accedi qui ora.


Accedi

0 commenti alla notizia

Commenta per primo.

Archivio Cronaca

Covid-19, caso di positività a Bagno di Romagna >>>

Covid-19: un nuovo caso nell'Aretino a Loro Ciuffenna >>>

Covid-19: in Umbria quinto giorno di fila senza nuovi casi >>>

Frontale fra due moto a Palazzuolo di Monte San Savino: morto un 48enne di Badia Agnano >>>

Un serpente morto tra i pannolini. L'Asl chiede chiarimenti alla ditta >>>

Controlli serrati della PM di Castiglion Fiorentino per il rispetto delle normative anti COVID >>>

Scoperta e sequestrata villetta abusiva in zona Castelsecco di Arezzo >>>

Coronavirus nell'Aretino, nessun nuovo caso ma un'altra vittima: aveva 90 anni >>>

Covid-19: a Badia Tedalda non vi sono più positivi >>>

Messaggi per posta e bottiglie con benzina nel cantiere: minacciato l'ex datore >>>