Notizie Locali Altre notizie

2 Giugno nel ricordo di nonna Lisa a Città di Castello

La figlia Anna Ercolani posta la foto simbolo della mamma con il tricolore accanto

Print Friendly and PDF

“Con questa immagine di Nonna Lisa, faccio a tutti l'augurio che si possa continuare a ripetere,con il cuore: " Viva l'Italia, viva gli italiani, viva la bandiera". Auguri speciali oggi da Città di Castello per la Festa della Repubblica in memoria e ricordo di Luisa Zappitelli, scomparsa il 18 giugno 2021 alla soglia di 110 anni. Conosciuta  come "nonna Lisa", considerata una icona dei diritti delle donne e dei valori della patria: dal 2 giugno del 1946, quando insieme alla famiglia e a un gruppo di amiche camminò per chilometri per esercitare il proprio diritto di voto in favore della Repubblica, aveva partecipato ininterrottamente a tutte le consultazioni dell'Italia democratica. Un impegno riconosciuto e sottolineato più volte anche dal presidente della Repubblica Sergio Mattarella. “La voglio  ricordare sorridente e felice accanto al suo amato tricolore in tutte le occasioni come quella odierna in cui si fa riferimento alla democrazia, alla patria e ai valori di libertà e diritti come quello di voto che lei assieme ad altre donne esercito’ con orgoglio per la prima volta nel 1946”, ha dichiarato la figlia Anna Ercolani sempre al suo fianco in tutte le occasioni e ricorrenze speciali.    Seconda di sei fratelli, poi rimasta vedova in giovane età, Luisa Zappitelli (era nata l'8 novembre 1911 a Villa Seminario di Città di Castello). Il Presidente della Repubblica, Sergio Mattarella (di cui era una fervente ammiratrice) l'aveva citata in un discorso ufficiale dal Quirinale in occasione della Giornata internazionale della donna, portandola ad esempio soprattutto per le giovani generazioni ed in suo onore aveva ricevuto al Colle l’allora sindaco di Citta’ di Castello a capo di una delegazione con tanto di tricolore in lino realizzato per il Presidente dalle maestre artigiane di Tela Umbra. Riferimenti e simboli che ancora oggi con orgoglio e ammirazione la comunità tifernate a partire dal sindaco rivendica con ammirazione e fa propri  nella giornata dedicata alla Repubblica e alla bandiera.

Redazione
© Riproduzione riservata
02/06/2024 16:10:44


Potrebbero anche interessarti:

Ultimi video:

Crea un account o accedi per lasciare un commento

Bisogna essere registrati per lasciare un commento

Crea un account

Crea un nuovo account, è facile!


Registra un nuovo account

Accedi

Hai già un account? Accedi qui ora.


Accedi

0 commenti alla notizia

Commenta per primo.

Archivio Altre notizie

Pronto Badante, il 19 luglio punto informativo dell’Asl Tse In Valtiberina >>>

Prima targa storica 'ripristinata' per una Mercedes di Marsciano >>>

Monsignor Giancarlo Rapaccini sarà il nuovo parroco della frazione Trebbio a Sansepolcro >>>

San Giustino: il saluto del sindaco Stefano Veschi alla scout valtiberina Jasmin Scarscelli >>>

Comitato Sava: ribadiamo il nostro no alla stazione di alta velocità a Creti >>>

Sei Toscana: nasce l’Associazione di Promozione Sociale Sportiva Dilettantistica >>>

Domenica a “quattrozampe”: apertura straordinaria del canile comprensoriale a “Mezzavia” di Lerchi >>>

Regione Toscana, ISPRO e Unicoop Firenze per l’adesione agli screening oncologici >>>

In tanti sul fosso di Valiano alla riscoperta del ponte romanico che è stato recuperato >>>

Il presidente di Sei Toscana, Alessandro Fabbrini eletto nella Giunta esecutiva di Utilitalia >>>