Notizie Locali Cronaca

Ancora "furbetti" del reddito di cittadinanza: denunciate 42 persone in provincia di Arezzo

Operazione dei carabinieri in collaborazione con l’Ispettorato Territoriale del lavoro

Print Friendly and PDF

I Carabinieri della Stazione di Foiano della Chiana (AR), in collaborazione con L’Ispettorato Territoriale del lavoro di Arezzo e nello specifico con i carabinieri del Nucleo, a conclusione di una complessa attività investigativa intrapresa nel mese di febbraio 2024, finalizzata al contrasto dell’indebita percezione del reddito di cittadinanza, hanno deferito in stato di libertà alla Procura della Repubblica presso il Tribunale di Arezzo 42 persone, residenti la gran parte nel comune di Foiano della Chiana, ma anche nei comuni di Marciano della Chiana, Cortona, Sinalunga, Terranova Bracciolini, Capolona, Montepulciano, Castel Piano, ritenute responsabili delle ipotesi di reato di seguito riportate:

1. art. 3 co.8 del D.L. 4/2019 e sanzionato dall’ art. 7, co. 2 della stessa norma (chiunque, dopo la richiesta del beneficio, omette di comunicare variazioni di reddito o del patrimonio);

2. art. 2 co.1 del D.L. n.4/2019 sanzionato dall’art. 7 co. 1 della stessa norma (chiunque rende o utilizza dichiarazioni o documenti falsi o attestanti cose non vere, ovvero omette informazioni dovute);

3. art. 640 bis del c.p. (truffa aggravata per il conseguimento di erogazioni pubbliche).

Le persone deferite, a vario titolo e in varie epoche, nel periodo compreso tra l’anno 2019 e l’anno 2022 percepivano indebitamente la somma complessiva di circa euro 300.000. Secondo le ipotesi investigative, le persone coinvolte nella vicenda, dichiaravano fraudolentemente di essere residenti presso il comune di Foiano della Chiana (AR) da almeno due anni, ovvero di permanere continuativamente da almeno 10 (dieci) anni sul territorio nazionale.

Ciò si comunica nel rispetto dei diritti delle persone indagate, da ritenersi presunte innocenti in considerazione dell’attuale fase del procedimento - indagini preliminari - fino ad un definitivo accertamento di colpevolezza con sentenza irrevocabile, ed al fine di assicurare il diritto di cronaca costituzionalmente garantito.

Redazione
© Riproduzione riservata
17/05/2024 12:35:10


Potrebbero anche interessarti:

Ultimi video:

Crea un account o accedi per lasciare un commento

Bisogna essere registrati per lasciare un commento

Crea un account

Crea un nuovo account, è facile!


Registra un nuovo account

Accedi

Hai già un account? Accedi qui ora.


Accedi

0 commenti alla notizia

Commenta per primo.

Archivio Cronaca

Morto Assuero Pieraccini personaggio di primo piano della Giostra del Saracino >>>

Intossicati in un ristorante di Sansepolcro: titolari condannati al risarcimento >>>

Scontro tra una moto e un furgone e Cesa: ferito il 36enne centauro >>>

Morta a soli 56 anni la professoressa Simonetta Valdarnini >>>

Schianto nel tratto aretino dell'A1: feriti due giovani, grave un 22enne >>>

Non accetta la fine della relazione e tenta di uccidere la compagna >>>

Incidente mortale nella superstrada E45 >>>

Truffe agli anziani: ancora un sequestro di preziosi e una denuncia in provincia di Arezzo >>>

Crolla il tetto di un'abitazione a San Giovanni Valdarno: famiglie fatte uscire per tempo >>>

E45, auto ribaltata allo svincolo di Città di Castello: ferita 37enne del posto >>>