Notizie Locali Sanità

La città di Foiano della Chiana rende omaggio al medico Lisimaco Vegni

Cerimonia di apposizione della targa per l’intitolazione dell’ospedale di comunità

Print Friendly and PDF

L’ospedale di Foiano della Chiana è stato il primo nosocomio d’Italia ad avere l’inquadramento di “Ospedale di Comunità”.  

Una struttura che, grazie alla stretta collaborazione tra Asl e Comune, oggi è in grande trasformazione e crescita nell’ottica di servizi sanitari territoriali diffusi.  In questo percorso di sviluppo l’ospedale ritrova la nel suo cammino persone che ne hanno segnato profondamente la storia. 

Martedì 28 novembre questo luogo di cura, che tanto ha fatto per la comunità di Foiano e della Valdichiana, renderà omaggio a colui che ne è stato il direttore sanitario per quasi trent’anni, il prof. Lisimaco Vegni (1926-2017).  A lui infatti verrà intitolato l’ospedale di comunità con una cerimonia che sarà anche l’occasione per fare il punto dei servizi sanitari in Valdichiana.

Lisimaco Vegni è stato professore emerito di chirurgia generale dell'Università di Siena dal 1950, si era successivamente specializzato in Radiologia Medica (1952) ed in Urologia (1957), fino a quando nel 1966 ha preso le redini dell’ospedale di Foiano.

“Avevamo pensato a questa intitolazione da molto tempo, racconta il Sindaco di Foiano della Chiana Francesco Sonnati,  e oggi, grazie alla disponibilità della Asl Toscana sud est, ed alla sensibilità della famiglia la possiamo realizzare.  Per la sanità della Valdichiana e per la comunità di Foiano il professor Vegni ha rappresentato un punto di riferimento straordinario.”

“E’ stato il direttore sanitario dell’ospedale dal 1966 fino al suo pensionamento nel 1992, prosegue il Sindaco Sonnati. Chirurgo e clinico formidabile, famoso per la caparbietà con lui lavorava, conosciuto per la sua lungimiranza, determinazione ed energia, ha speso tutta la sua vita per l’ospedale e per gli abitanti di Foiano, che lo ricordano ancora, a cinque anni dalla morte, con stima, rispetto, riconoscenza ed affetto. La sua competenza, la sua umanità e la sua grande empatia con i pazienti ha rappresentato per tutti un grande esempio. Credo che questa intitolazione sia doverosa, meritata ma soprattutto voluta da tutta la nostra comunità.”

“Anche io ricordo con piacere il Professore Lusimaco Vegni, che ho conosciuto personalmente nell'allora Usl 24 della Valdichiana, racconta Antonella Valeri Direttore Amministrativo della Asl Toscana sud est. 

Ricordo l'uomo e il chirurgo, che sapeva dare risposte a tutti, perché  ieri, come oggi, le persone chiedono risposte alle loro necessità sanitarie. L'azienda ASL lo ricorda con piacere e lo ringrazia per tutto l'eccezionale lavoro fatto. Dopo di lui, nel 1997, prende il via l’ospedale di oggi. Dopo la confluenza nella ASL 8 provinciale, inizia una profonda trasformazione che lo porta a diventare il primo Ospedale di Comunità d'Italia,  un luogo di cura fortemente orientato ai bisogni del territorio. Un vero modello.”

Questo il programma di martedì 28 novembre

Alle 10.30 nella sala Gervasi si terrà il convegno “Sanità e Territorio” 

Parteciperanno

Francesco Sonnati Sindaco di Foiano della Chiana

Antonella Valeri, Direttore Amministrativo della Asl Toscana su est

Lucia Testini, Responsabile Cure Primarie della Zona Distretto Valdichiana Aretina

Virginia e Federico Vegni, figli del prof. Lisimaco

Alle 11,30 presso l’ospedale di San Francesco in Viale Umberto I 

cerimonia di scopertura della targa commemorativa e d’intitolazione

Redazione
© Riproduzione riservata
25/11/2023 11:41:13


Potrebbero anche interessarti:

Ultimi video:

Crea un account o accedi per lasciare un commento

Bisogna essere registrati per lasciare un commento

Crea un account

Crea un nuovo account, è facile!


Registra un nuovo account

Accedi

Hai già un account? Accedi qui ora.


Accedi

0 commenti alla notizia

Commenta per primo.

Archivio Sanità

Valdarno, un ecografo portatile per il Progetto Scudo >>>

Ospedale Branca, nuova donazione per la Senologia >>>

Distretto Alto Tevere, donazione al centro Servizio integrato età evolutiva >>>

Cancro al seno, dispositivo per la pressoterapia donato al Centro Ambulatoriale del San Donato >>>

Ospedale della Gruccia, lunedì al via i lavori per l‘installazione di una nuova Tac >>>

“Le Città Invisibili”: al via il laboratorio teatrale destinato ai giovani >>>

Alto Tevere, novità sull’ordinanza contro le zanzare >>>

Calcit, donate nuove poltroncine per il Centro Oncologico di Arezzo >>>

Bruno: 45 anni di dialisi, unico caso in Italia >>>

Giornata Mondiale contro l’epilessia, una malattia che può essere curata >>>