Notizie Locali Politica

Opere pubbliche in Toscana: approvata la Pdl per costituire l’albo dei fornitori

Uno strumento in grado di rappresentare una garanzia di trasparenza e di correttezza

Print Friendly and PDF

Su proposta dell’assessore regionale con delega per appalti e contratti, Stefano Ciuoffo, la giunta ha approvato la proposta di legge con la quale si decide di istituire l’elenco degli operatori economici della Giunta regionale, quelli che potranno poi essere invitati alle procedure negoziate che permetteranno di affidare loro la realizzazione di lavori ed opere pubbliche.

“Si tratta – spiegano il presidente Eugenio Giani e l’assessore Stefano Ciuoffo – di uno strumento in grado di rappresentare una garanzia di trasparenza e di correttezza nel sempre delicato settore della gestione degli appalti pubblici. La proposta di legge che affidiamo al Consiglio regionale per la successiva trasformazione in legge regionale, si propone di regolamentare la materia con regole certe, in armonia con la normativa nazionale. L’elenco che andremo a formare sarà vincolante per tutte le agenzie regionali e per gli enti del sistema sanitario regionale, ma lo mettiamo a disposizione anche degli enti locali toscani che, se lo vorranno, anziché redigere propri elenchi, potranno utilizzare quello regionale”.

L'elenco sarà utilizzato per lo svolgimento delle procedure negoziate per affidamento di lavori di importo inferiore alla soglia europea che è pari a 5,382 milioni di euro.

La nuova normativa, in corso di approvazione, prevede per la procedura negoziata che per opere comprese tra 150.000 e 1 milione di euro si interpellino almeno 5 imprese, mentre le imprese da invitare salgono a 10 per importi superiori ad 1 milione e fino alla soglia europea.

L’utilizzazione dell’elenco consentirà, così, di superare la modalità del sorteggio attualmente applicata.

La delibera approvata dalla Giunta stanzia anche 500.000 euro destinati all’implementazione e alle successive manutenzioni di Start (il Sistema telematico per gli acquisti della Regione Toscana) poiché tutte le procedure per la formazione e gestione dell'elenco saranno informatizzate.

Entro la fine dell’anno, non appena le modifiche saranno state realizzate, la Regione pubblicherà l'avviso che permetterà alle imprese che ne hanno i requisiti di presentare domanda per essere inserite nel nuovo elenco.

Redazione
© Riproduzione riservata
01/02/2023 12:50:56


Potrebbero anche interessarti:

Ultimi video:

Crea un account o accedi per lasciare un commento

Bisogna essere registrati per lasciare un commento

Crea un account

Crea un nuovo account, è facile!


Registra un nuovo account

Accedi

Hai già un account? Accedi qui ora.


Accedi

0 commenti alla notizia

Commenta per primo.

Archivio Politica

Inaugurato l’accesso nord alla Fortezza Medicea di Arezzo >>>

Amministrative 2024: Massimo Bruschi è il candidato di Viva Monterchi Viva >>>

Torna a riunirsi il consiglio comunale di Città di Castello >>>

Capolona un paese videosorvegliato: ora telecamere per le frazioni >>>

Chiusi della Verna: lavori in corso nella squadra del candidato a sindaco Claudio Loddi >>>

L’amministrazione comunale di Castel Focognano fa il resoconto di fine mandato >>>

Nasce a Bibbiena la Lista di Comunità: Silvia Rossi il candidato sindaco >>>

Città di Castello: investimenti per oltre 3 milioni di euro sull’illuminazione pubblica >>>

Via Federico Luzzi: Arezzo si arricchisce del ricordo del giovane tennista prematuramente scomparso >>>

Zone montane svantaggiate in Toscana: in arrivo un bando da oltre 10 milioni >>>