Economia L'Esperto

Nuovi incentivi auto, a breve le domande: chi potrà accedervi

Le istanze si potranno presentare a partire dalle ore 10:00 del prossimo mercoledì 2 novembre

Print Friendly and PDF

Apriranno a breve le prenotazioni per accedere ai fondi stanziati dal ministero dello Sviluppo economico per l'acquisto di auto non inquinanti. A partire dalle ore 10:00 del prossimo mercoledì 2 novembre, tramite la piattaforma dedicata https://www.ilgiornale.it/news/economia/oggi-i-bonus-auto-guida-modello-modello-2034510.html, sarà possibile dunque presentare istanza per ottenere i nuovi incentivi destinati alla compravendita di vetture con emissioni fino a 60 g/km CO2.

"Con l'avvio di questa misura", ha dichiarato il titolare del Mise,"si concretizza il disegno industriale avviato all'inizio del mio mandato per accompagnare la filiera e i cittadini verso la transizione green, puntando su un approccio pragmatico che tenga conto non solo degli effetti economici e ambientali ma anche di quelli sociali". "Istituendo per la prima volta al Mise un fondo ad hoc da 8,7 miliardi di euro", ha aggiunto Giancarlo Giorgetti,"sono stati resi strutturali finanziamenti e strumenti dedicati sia al lato dell'offerta che a quello della domanda, con l'obiettivo di imprimere una forte accelerazione nella diffusione di auto meno inquinanti e un solido sostegno alle produzioni industriali italiane".

A chi spetteranno

Che cosa cambia esattamente? Innanzi tutto i primi a beneficiare delle novità saranno i contribuenti con redditi non superiori a 30mila euro: questi ultimi infatti potranno usufruire, per l'anno in corso, di un aumento del 50% degli incentivi già previsti dai precedenti decreti per l'acquisto di auto di categoria M1, elettriche e ibride plug-in.

Salgono pertanto fino al tetto massimo di 7.500 euro con rottamazione inclusa (4500 senza) i contributi concessi per la compravendita di veicoli con prezzo di listino non superiore ai 35mila euro Iva esclusa, contraddistinti da emissioni di CO2 comprese tra 0 e 20 g/km. Gli incentivi diminuiscono fino a 6mila euro con rottamazione (3mila senza) per l'acquisto di auto con prezzo di listino non superiore ai 45mila euro Iva esclusa e con emissioni di CO2 comprese tra 21 e 60 g/km.

Le novità riguarderanno anche le persone giuridiche che svolgono attività lavorative connesse al noleggio auto con finalità commerciali diverse dal car sharing, ma solo nel caso in cui esse mantengano la proprietà della vettura interessata agli incentivi per almeno 12 mesi.

Previsto un tetto massimo di 2.500 euro con rottamazione inclusa (1.500 senza) per la compravendita di nuove auto con prezzo di listino non superiore ai 35mila euro Iva esclusa, contraddistinti da emissioni di CO2 comprese tra 0 e 20 g/km. I contributi decrescono fino a 2mila euro con rottamazione (1000 senza) per l'acquisto di auto con prezzo di listino non superiore ai 45mila euro Iva esclusa e con emissioni di CO2 comprese tra 21 e 60 g/km.

Notizia tratta da ilgiornale.it
© Riproduzione riservata
21/10/2022 17:15:24


Potrebbero anche interessarti:

Ultimi video:

Crea un account o accedi per lasciare un commento

Bisogna essere registrati per lasciare un commento

Crea un account

Crea un nuovo account, è facile!


Registra un nuovo account

Accedi

Hai già un account? Accedi qui ora.


Accedi

0 commenti alla notizia

Commenta per primo.

Archivio L'Esperto

Otto cose da sapere prima di aprire una partita Iva nel 2023 >>>

La direttiva Ue sulla casa sarà un salasso per gli italiani >>>

Postepay costerà di più: per chi scattano gli aumenti >>>

Euro, la Croazia da oggi ha la moneta unica: cosa cambia >>>

Pensioni, arrivano le sei fasce: ecco i calcoli >>>

L'Inps batte cassa: ecco cosa succederà ai professionisti >>>

Pensioni, ecco chi potrà lasciare il lavoro nel 2023 >>>

La Bce suona le campane a morto del bitcoin: è all'ultimo sussulto, diventerà irrilevante >>>

Eredità, cosa sapere per affrontare un momento complicato >>>

Guida all'F24: cos'è, quando lo si usa e come rimediare agli errori >>>