Sport Locale Ciclismo (Locale)

L'Umbria pedala sulle Dolomiti

35esima edizione della Maratona dles Dolomites-Enel

Print Friendly and PDF

Prenderà il via all’alba di domenica 3 luglio da La Villa, in Val Badia, la 35esima edizione della Maratona dles Dolomites-Enel, manifestazione ciclistica di granfondo tra le più affascinanti a livello mondiale  che vedrà al via 8000 ciclisti rispetto ai 9000 delle passate edizioni, in questo modo, assicurano gli organizzatori, è possibile offrire e garantire un servizio ancora più efficiente rispetto agli standard già elevati delle passate stagioni: rappresentate in corsa una cinquantina di nazioni, mentre sono state 27300 le richieste di partecipazione. Ed anche la nostra regione, l’Umbria, sarà come sempre presente con ben 182 pedalatori, 117 della provincia di Perugia e 65 di quella di Terni, impegnati in uno dei tre percorsi previsti, il Sellaronda di 55 km e 1780 metri di dislivello, il Medio di 106 km e 3130 di dislivello ed il percorso Maratona di 138 km e ben 4230 metri di dislivello, tre percorsi che sono ormai un classico non solo della Maratona, ma del ciclismo in assoluto: percorrere le mitiche strade che hanno fatto la storia del ciclismo senza l’assillo delle auto e delle moto è qualcosa di speciale, e i ciclisti lo sanno bene. I passi Campolongo, Pordoi, Sella, Gardena, Giau, Falzarego e Valparola: un carosello magnifico da pedalare immersi nel silenzio e nello splendore di un paesaggio unico al mondo. Tra gli umbri con il dorsale 80 gareggerà Fabrizio Ravanelli, più volte protagonista alla Maratona, e con lui altri nostri ciclisti di spicco come Simone Lanzillo, dorsale 130 e, tra le donne, Silvia Poggesi esperta granfondista con tante Maratone alle spalle. Una pedalata nello scenario dolomitico patrimonio mondiale Unesco  attraversando cinque valli ladine, Badia, Fodom, Fassa, Gardena e Ampezzo per essere protagonisti di un evento mondiale che va ben oltre il puro ambito agonistico, che guarda anche al sociale in modo serio (anche quest’anno saranno tre i progetti di solidarietà legati alla manifestazione) a cui ogni amante delle due ruote sogna di partecipare almeno una volta. Ogni anno la Maratona si lega a un tema preciso: l’argomento scelto per questa edizione è CIUF, Fiori, che colorano i prati ai piedi dei Monti Pallidi, maestoso scenario che si offre agli occhi delle migliaia di pedalatori: la Maratona dles Dolomites è un viaggio continuo alla ricerca del bello, della condivisione di un patrimonio unico come quello delle Dolomiti, e come sempre sarà una emozione da vivere intensamente nonostante la fatica in un ambiente unico al mondo di incomparabile bellezza: è questo il fascino della Maratona, questo è ciò che la rende un’esperienza unica da vivere sudando, faticando e spingendo sui pedali. Ciò che rimane è un ricordo che si fa indelebile nella memoria di ogni corridore, ed anche per i nostri rappresentanti sarà sicuramente così.

Redazione
© Riproduzione riservata
01/07/2022 09:12:51


Potrebbero anche interessarti:

Ultimi video:

Crea un account o accedi per lasciare un commento

Bisogna essere registrati per lasciare un commento

Crea un account

Crea un nuovo account, è facile!


Registra un nuovo account

Accedi

Hai già un account? Accedi qui ora.


Accedi

0 commenti alla notizia

Commenta per primo.

Archivio Ciclismo (Locale)

E-Bike e MTB/ Valnestore, domenica 9 la carica dei “Muli” sulle due ruote >>>

Tre giorni di festa per i dieci anni de La Chianina Ciclostorica >>>

“Percorso Garbato”: sui pedali da Marciano della Chiana a Monte San Savino >>>

Gianni Bugno domenica 23 giugno a Gubbio alla ciclostorica "La Favolosa" >>>

Dopo un anno di stop torna a Nocera Umbra la GF delle Sorgenti >>>

Musica, letteratura e sapori per la decima edizione de La Chianina Ciclostorica >>>

Tutti in sella per la Granfondo Le Strade del Rinascimento a Sansepolcro >>>

“La Chianina dei bambini”: al via il progetto per gli alunni delle scuole >>>

Sabato la 21° Coppa Città di Castiglion Fiorentino elide e under 23 >>>

A Gualdo Tadino continua la favola di Valdrighi >>>