Sport Locale Automobilismo (Locale)

Week-end da brivido per la 5 Speed al Trofeo Italia Classico di Magione

Ruote posteriori uscite a Francesco Fasolino e urti per il padre Davide e per Camilla Bisceglia

Print Friendly and PDF

Un week-end che è stato anche di paura per i piloti della scuderia 5 Speed di Sansepolcro nella nuova tappa del Trofeo Italia Classico disputata all’Autodromo dell’Umbria “Mario Umberto Borzacchini” di Magione. L’incidente capitato in gara alla Citroen Saxo (classe 1.6, gruppo Racing Start) di Francesco Fasolino ha destato sulle prime qualche apprensione, poi tutto è andato per il meglio. Già dalle prove libere si era tuttavia capito che per il giovane pilota campano l’appuntamento agonistico non era iniziato sotto una buona stella: le modifiche preparate alla vettura, così come a quella del padre Davide, non avevano prodotto i risultati sperati, nonostante il test preliminare effettuato in un altro circuito. Dopo tre giri, infatti, si era manifestato un problema al ponte posteriore, con una ruota staccata. Ai box, i meccanici sono quindi tornati indietro con le scelte tecniche e quando Francesco Fasolino è rientrato in pista per le qualifiche non ha trovato il giro giusto a causa del gran traffico, concludendo con il settimo tempo. In gara, è poi partito molto bene, superando un paio di auto e ingaggiando un avvincente duello con l’altra Saxo di Silvestro De Mola. I due si sono scambiati in più di una circostanza la posizione, superandosi a vicenda e toccandosi anche in un frangente, ma nel pieno rispetto della regolarità; era secondo Francesco Fasolino quando nel finale, all’altezza del curvone, il ponte è caduto e sono uscite entrambe le ruote posteriori a 190 orari: la Saxo è finita sulla ghiaia con lo scarico che toccava a terra e si è incendiata. Immediato l’intervento degli addetti con gli estintori, mentre in pista arrivava anche l’ambulanza per accertarsi delle condizioni del giovane pilota, il quale ha riportato un leggero mal di schiena dopo aver rischiato persino di capottare. Comunque sia, Francesco Fasolino è stato classificato ultimo a 4 giri. Anche Davide Fasolino non ha certo disputato una gara tranquilla, sempre con la Citroen Saxo nella classe 1600 della Produzione di Serie: partito con il 14esimo tempo, ha effettuato alcuni sorpassi, poi l’obiettivo era diventato la Peugeot 106 di Mirco Paletta, che è riuscito a passare sul rettilineo lungo, ma in esterno e all’uscita si è trovato all’improvviso davanti la Honda Civic ferma di Riccardo Trippini; a quel punto, per evitare un forte impatto, Fasolino ha deviato la traiettoria della vettura verso destra, centrando lo sportello della Peugeot di Paletta. “Quando oramai eravamo al termine – racconta Davide Fasolino – ho un tantino rallentato per vedere cosa era successo a Francesco, prima che subentrassero problemi alle gomme, costringendomi a chiudere con prudenza per salvaguardare il primo posto di classe comunque ottenuto. I due particolari che tengo a sottolineare, a margine di una giornata tutt’altro che fortunata, sono la comprensione che ha avuto nei miei confronti Mirco Paletta, pur essendogli costata la botta alla sua vettura. Se fossi andato dritto verso l’Honda Civic – mi ha detto – sarebbe andata peggio per te. L’altro aspetto che mi piace evidenziare è stata la sportività dimostrata da De Mola e da mio figlio Francesco, che si sono complimentati a vicenda per le rispettive prestazioni e per una sfida che – a detta anche dello speaker dell’autodromo – è stata a livello di Civt”. Ha corso i suoi brividi anche la terza portacolori della 5 Speed, Camilla Bisceglia su Peugeot 106, impegnata nella classe 1400 della Racing Start; per lei, un quinto posto di classe e primo fra le “dame”, anche se… “Sono partita con terzo tempo della 1400 e nel corso della gara un avversario mi ha trascinato fuori; sono ripartita con il ponte posteriore storto, riuscendo pur sempre ad arrivare in fondo e a rimontare fino al 18esimo posto assoluto, non dimenticando che dopo la collisione la macchina non ripartiva, per cui ho perso diverso tempo per rimetterla in moto”.

Nella foto: La Peugeot 106 numero 41 di Camilla Bisceglia

Redazione
© Riproduzione riservata
12/05/2022 09:45:41


Potrebbero anche interessarti:

Ultimi video:

Crea un account o accedi per lasciare un commento

Bisogna essere registrati per lasciare un commento

Crea un account

Crea un nuovo account, è facile!


Registra un nuovo account

Accedi

Hai già un account? Accedi qui ora.


Accedi

0 commenti alla notizia

Commenta per primo.

Archivio Automobilismo (Locale)

Europeo della Montagna: l'umbro Michele Fattorini alla Trento-Bondone >>>

Civm: Angelo Marino della Speed Motor secondo di gruppo ad Ascoli Piceno >>>

Guerrini e Prusak terzi all'Estoril >>>

Civm: Mercati domina la prima sessione di prove ad Ascoli, poi salta la seconda >>>

Civm: Lorenzo Mercati di scena ad Ascoli Piceno ancora con... Saturno Notizie >>>

Civm: la Speed Motor presente con cinque piloti ad Ascoli Piceno >>>

Trasferta in Portogallo per Guerrini e Prusak >>>

Umbertide attende il passaggio della Mille Miglia >>>

Il 42° Rally Internazionale Casentino apre le iscrizioni >>>

Melisciano Corse protagonista alla gara di karting a San Giustino >>>