Notizie Locali Eventi

Palio della Balestra oggi a Gubbio: Sansepolcro vuol ritrovare la vittoria

L'ultimo trionfo in Umbria è del 2018 con Gian Luca Baldi

Print Friendly and PDF

Un Palio della Balestra dal significato particolare, quello che si “recupera” oggi in piazza Grande a Gubbio, perché – come noto – la data canonica in terra umbra è quella dell’ultima domenica di maggio. Il drappo che andrà alla città vincitrice, dipinto dall’artista locale Giorgia Gaggiotti, si intitola infatti “Respiro” e contiene una mascherina, ovvero una testimonianza in calce del difficile periodo che ancora stiamo vivendo ma che non ha sconfitto la bella storia plurisecolare scritta dalle due grandi eredi della nobile tradizione, perché comunque il Palio è andato in scena anche con la pandemia. Sarà così anche oggi, senza cortei storici e con una tenzone che avrà inizio alle 18.30, perché le previsioni meteo indicano una canicola opprimente e i protagonisti stanno addirittura pensando di alleggerire il peso dei loro costumi, che pure sono costretti a indossare. Le notizie dell’immediata vigilia parlano di una ottantina di tiratori in totale: 45 sul versante eugubino e 35 su quello biturgense; normalmente, Sansepolcro ne schiera di più, ma di questi tempi bisogna fare i conti anche con gente fuori sede e allora qualche defezione diventa inevitabile. Il compito di violare il corniolo spetterà a Rodolfo Radicchi, maestro d’armi di Gubbio, che ha vinto l’edizione 2020 nella città umbra, disputata il 14 agosto; lo seguirà Viviano Zanchi, che era anche lui maestro d’armi lo scorso anno. Da secondo classificato e migliore per Sansepolcro, Zanchi ha acquisito il titolo di capobanco. Poi, l’urna stabilirà l’ordine sulle tre pedane allestite per ciascuna società e, se non vi saranno sorprese, il caldo rischia di rivelarsi l’unico handicap dai 36 metri, nel senso che non dovrebbe esservi il disturbo del vento. La tradizione va avanti, al di là di chi scriverà il nome sull’albo d’oro del Palio, anche se Sansepolcro non trionfa in casa dei grandi amici-rivali dal maggio del 2018, quando era stato Gian Luca Baldi a scoccare la verretta decisiva. Intanto – e lo sottolineiamo con piacere – la piazza festeggerà oggi il centesimo Palio di Ubaldo Orlandi, uno fra i più validi tiratori di Gubbio, nonché paladino della tradizione più autentica della sfida; per lui, un bilancio di tre vittorie (compreso l’ex aequo del 1981 con il biturgense Mario Gherardi), tre secondi e tre terzi posti.  

Redazione
© Riproduzione riservata
25/07/2021 07:24:30


Potrebbero anche interessarti:

Ultimi video:

Crea un account o accedi per lasciare un commento

Bisogna essere registrati per lasciare un commento

Crea un account

Crea un nuovo account, è facile!


Registra un nuovo account

Accedi

Hai già un account? Accedi qui ora.


Accedi

0 commenti alla notizia

Commenta per primo.

Archivio Eventi

Conto alla rovescia, a Sansepolcro ecco “Una notte con Frida” >>>

A Città di Castello anteprima della mostra ‘Raffaello giovane ed il suo sguardo’ >>>

“Una notte con Frida Kahlo”, Sansepolcro si colora di Messico >>>

I 60enni di quest'anno della Valtiberina festeggiano con una conviviale >>>

Fiere di Settembre: la soddisfazione dell'amministrazione comunale di Umbertide >>>

Libri e musica in “bottega” – Prende il via con la presentazione del romanzo “Dannati per sempre >>>

Palio della Balestra, vince Sansepolcro con la verretta di Federico Romolini >>>

“Che si balestri il Palio!”: oggi la secolare sfida tra i balestrieri di Sansepolcro e Gubbio >>>

Sansepolcro, Feste del Palio: è il giorno dei Giochi di Bandiera e del Mercato di Sant'Egidio >>>

Percorso cicloturistico permanente Francesco nei Sentieri >>>