Moda Tendenze Moda

Donne pazze per la frangia, ma non è per tutte

Così si sceglie il taglio giusto

Print Friendly and PDF

Riportata in auge da attrici e modelle come le nostre Miriam Leone e Greta Ferro, la frangia è la scelta sempre più frequente anche di star come Bella Hadid, che durante il lockdown ha fatto sapere di averla tagliata da sola, Taylor Swift e Dua Lipa. Stiamo parlando di bellissime donne che stanno bene quasi con tutto, ma per le comuni mortali? Inutile dire che la frangia non è per tutte, per la forma dell’ovale o per la natura dei propri capelli. Quindi, quando si cerca lo stile di frangia perfetto, bisogna valutare con il proprio hairstylist le opzioni più indicate. Ad esempio, chi ha i capelli ricci dovrebbe evitare di tagliare la frangia con il rasoio perché potrebbe renderla crespa. Un altro aspetto da considerare è la frequente manutenzione: bisogna infatti essere disposte ad andare dal parrucchiere al massimo ogni 3-4 mesi per la classica spuntatina, a seconda di quanto velocemente crescono i capelli.

Stile di vita

Ma è importante valutare anche lo stile di vita: chi pratica molto sport e non sopporta di avere ciuffi sul viso mentre suda, farebbe meglio a scegliere un taglio che consenta di tenere i capelli legati evitando la frangia. Se però non si vuole rinunciare alla fronte coperta e si ha in testa un’idea ben precisa, la cosa migliore è andare dalla parrucchiera con una foto che illustri ciò che si desidera. Sarà poi la professionista a confermare la fattibilità e gli eventuali aggiustamenti in base ai lineamenti.
Di Lei ha elencato i consigli più opportuni per scegliere il proprio stile di frangia. Eccoli:

Frangia dritta

Tra i tanti stili di frangia, quella lunga, piena e dritta è la più classica. Considerata la frangia per eccellenza, è perfetta per chi ha i capelli lisci e si adatta in particolare ai visi sfilati oppure ovali. In genere copre tutta la fronte e arriva alle sopracciglia, ma si può anche portare meno lunga. C’è però un inconveniente: tende a gonfiarsi facilmente e pertanto richiede cura costante.

Ad arco o a trapezio

Solitamente la frangia dritta viene tagliata a trapezio dalla sommità del capo, ma c’è anche la versione ad arco con i ciuffi laterali più lunghi. Si adatta bene ai visi spigolosi e triangolari e in più dà volume ai capelli sottili. Da scegliere pure se si ha la fronte bassa o comunque si desidera che l’attenzione ricada sugli occhi. Da evitare, invece, su un viso molto squadrato o dai lineamenti marcati perché appesantirebbe l’ovale.

Maxi frangia

Va detto subito che la maxi frangia sono in poche a potersela permettere: si tratta di un ciuffo pieno e compatto di grandi dimensioni che copre tutta fronte fino a sfiorare gli occhi. Adeguata ai visi più ampi e dai lineamenti ben definiti e simmetrici ma su un viso leggermente squadrato si può correggere portandola leggermente scalata ai lati. Da evitare invece su un viso pieno e tondo: il volume accentuerebbe l’effetto “pagnotta”.

Corta corta

La frangetta cortissima è per le più coraggiose e per le amanti dei tagli scolpiti come il pixie cut. Sta bene sia con i capelli mossi che lisci ma e non adatto a tutte: da scegliere soprattutto se si ha il viso minuto e gli occhi grandi. In più i tagli corti sono i più difficili da gestire quindi bisognerà frequentare spesso il proprio parrucchiere per evitare l’effetto trasandato.

Sfilata

Sfilata e leggera, è perfetta per chi non se la sente di rischiare troppo. Incornicia il volto senza appesantirlo o stravolgere lo stile. Sta bene quasi a tutte ed pratica da gestire. Per chi ha il viso a cuore o zigomi alti è l’ideale: mette in risalto i lineamenti senza irrigidire. La frangia scalata si adatta bene anche ai visi meno regolari e quadrati, addolcendo i tratti. Si porta spettinata in ciuffetti senza andare a coprire l’intera fronte e sta bene anche sulle chiome ribelli.

A tendina

Per chi non è sicura che la frangia faccia al caso suo ma voglia sperimentare, quella a tendina è l’ideale fare una prova. Essendo poco incisiva, la cosiddetta curtain bangs è un’ottima soluzione per chi è ancora indeciso. Chiamata anche dentelè, è una frangia più lunga ai lati, leggermente sfilata e più corta al centro. Sta bene quasi con ogni tipo di taglio o forma del viso ed è l’ideale per chi non ama le pettinature troppo ingessate preferendo i capelli al naturale o anche mossi, in particolare con la riga al centro.

Laterale

Agli antipodi rispetto al modulo più classico di frangetta, quella laterale è la perfetta via di mezzo tra un ciuffo ed una vera e propria frangia. Adatta a look elegante ma versatile, può essere un’ottima soluzione per dare dinamismo al taglio di capelli senza osare troppo. Piena o leggera e sfilata, lunga fino agli zigomi oppure corta sul le sopracciglia, liscia o riccia: la frangia laterale sta bene davvero a tutte. Indicata anche per chi preferisce portare i capelli raccolti. Inoltre viene spesso usata nella fase di transizione tra un taglio e l’altro, quando magari è tempo di abbandonare la frangetta.

Notizia e Foto tratte da Tiscali
© Riproduzione riservata
21/01/2021 06:26:12


Potrebbero anche interessarti:

Ultimi video:

Crea un account o accedi per lasciare un commento

Bisogna essere registrati per lasciare un commento

Crea un account

Crea un nuovo account, è facile!


Registra un nuovo account

Accedi

Hai già un account? Accedi qui ora.


Accedi

0 commenti alla notizia

Commenta per primo.

Archivio Tendenze Moda

Le donne si liberano dalla dittatura dei tacchi alti. Crollo delle vendite >>>

I colori di tendenza della primavera >>>

Grande ritorno della chioma fulva. Le star che ne vanno pazze >>>

Cardigan lungo per la primavera 2021 >>>

Donne pazze per la frangia, ma non è per tutte >>>

Il ritorno del tailleur >>>

Taglio di capelli "effetto botox" >>>

Sarà un Natale in bianco: sovvertite tutte le previsioni e le tendenza per l’inverno in arrivo >>>

Le tendenze moda di questo inverno, ecco i 4 must have da non lasciarsi scappare >>>

L'inverno vuole il ritorno dei jeans larghi >>>