Notizie dal Mondo Cronaca

Coronavirus, l’Ema approva il vaccino Moderna: “Soddisfa gli standard Ue”

Il comitato ha valutato accuratamente i dati sulla qualità, sicurezza ed efficacia

Print Friendly and PDF

L'Agenzia europea per il farmaco (Ema) «ha raccomandato di concedere un'autorizzazione all'immissione in commercio condizionata del vaccino contro il Covid di Moderna». Lo scrivein una nota che dà il via libera a un secondo vaccino contro il coronavirus. 

Il comitato per i farmaci per uso umano (Chmp) dell'Ema ha valutato accuratamente i dati sulla qualità, sicurezza ed efficacia del vaccino e ha raccomandato per consenso la concessione di un'autorizzazione all'immissione in commercio condizionale formale da parte della Commissione europea. Ciò garantirà ai cittadini dell'Ue che il vaccino «soddisfa gli standard dell'Ue e mette in atto le salvaguardie, i controlli e gli obblighi per sostenere le campagne di vaccinazione a livello dell'Ue». 

«Questo vaccino ci fornisce un altro strumento per superare l'attuale emergenza», ha dichiarato Emer Cooke, direttore esecutivo dell'Ema, «è una testimonianza degli sforzi e dell'impegno di tutte le parti coinvolte avere la seconda raccomandazione positiva sul vaccino a poco meno di un anno da quando la pandemia è stata dichiarata dall'Oms». Ha proseguito: «Come per tutti i medicinali, monitoreremo attentamente i dati sulla sicurezza e l'efficacia del vaccino per garantire una protezione continua dei cittadini dell'Ue. Il nostro lavoro sarà sempre guidato dalle prove scientifiche e dal nostro impegno a salvaguardare la salute dei cittadini dell'Ue».

Uno studio clinico molto ampio, che ha coinvolto circa 30mila persone, ha dimostrato che il vaccino è efficace nel prevenire il Covid-19 nelle persone a partire dai 18 anni di età, ha dichiarato l'Ema nella nota. Lo studio ha mostrato una riduzione del 94,1% del numero di casi di Covid-19 sintomatici nelle persone che hanno ricevuto il vaccino (11 su 14.134 persone vaccinate hanno avuto il Covid-19 con sintomi), rispetto alle persone che hanno ricevuto iniezioni fittizie (185 sulle 14.073 hanno avuto il Covid-19 con sintomi). Ciò significa che il vaccino ha dimostrato un'efficacia del 94,1% nello studio. Inoltre, ha mostrato efficacia del 90,9% nei partecipanti a rischio di Covid-19 grave, comprese le persone con malattie polmonari croniche, malattie cardiache, obesità, malattie del fegato, diabete o infezione da Hiv.

Notizia e foto tratte da La Stampa
© Riproduzione riservata
06/01/2021 13:34:58


Potrebbero anche interessarti:

Ultimi video:

Crea un account o accedi per lasciare un commento

Bisogna essere registrati per lasciare un commento

Crea un account

Crea un nuovo account, è facile!


Registra un nuovo account

Accedi

Hai già un account? Accedi qui ora.


Accedi

0 commenti alla notizia

Commenta per primo.

Archivio Cronaca

Russia: abolito il voto sul ritorno della statua simbolo del Kgb a Mosca >>>

Usa, bin Salman autorizzò il blitz per uccidere Khashoggi >>>

Germania, maxi operazione contro una rete di estrema destra: 8 arresti >>>

Siria: attacco aereo Usa contro un gruppo filo Iran >>>

Vaccini: studio Israele, Pfizer efficace al 94% >>>

Armenia, il premier: "Ho licenziato il capo dello Stato Maggiore" >>>

Congo, l’autopsia: Attanasio e Iacovacci morti in una sparatoria >>>

Il Venezuela espelle l'ambasciatrice Ue >>>

Francia: “Ci sono 6,7 milioni vittime di incesto” >>>

Incidente stradale per Tiger Woods, trasportato in ospedale: “Ha ferite multiple alle gambe” >>>