Motori Auto

Viaggi con le ruote sgonfie? Ecco cosa rischi

Le pressioni di gonfiaggio corrette, sono riportate sul libretto di uso e manutenzione del veicolo

Print Friendly and PDF

Il 52% degli automobilisti italiani non gonfia gli pneumatici. Questo è il dato medio, preoccupante, che conferma quanto gli italiani siano poco sensibili nel considerare l’importanza di tenerli sempre nella giusta pressione. 

Perché è importante gonfiare le gomme? Innanzitutto incominciamo a dire che gli pneumatici vivono d’aria. Anche lo pneumatico migliore e più performante, se non è adeguatamente gonfiato, il tutto a discapito del comportamento e delle prestazioni del veicolo. Ad esempio, peggiorerà la tenuta di strada, si allungherà lo spazio di frenata. In pratica, il veicolo sarà meno sicuro.In fase di controllo è più facile trovare un sotto-gonfiaggio rispetto ad un gonfiaggio eccessivo. Questo perché un calo di pressione nel tempo è del tutto naturale, data la permeabilità del materiale gomma. Fenomeno che può essere accelerato da numerosi fattori, come ad esempio le condizioni climatiche.

Uno pneumatico sotto-gonfiato si può surriscaldare eccessivamente, in funzione della velocità del veicolo e del carico, a maggior ragione, nei mesi estivi quando anche le temperature esterne sono roventi. Il surriscaldamento può determinare un degrado precoce dei materiali con cui è realizzata la gomma che, se protratto nel tempo, arriva anche a causare un cedimento strutturale dando luogo a uno scoppio; magari ad alte velocità, con i rischi conseguenti per l’incolumità dell’automobilista.

In caso di sotto-gonfiaggio elevato, lo pneumatico non è più in grado di reggere il carico, dato dal peso del veicolo, dei passeggeri e dei bagagli. La sua struttura portante, lavorando a flessione, si indebolisce fino a giungere al cedimento. Con gomme sgonfie si accentua inoltre il rischio di possibili lesioni, tagli, rigonfiamenti, determinati da urti accidentali contro una buca o un marciapiede. Infine, con gomme sgonfie si registrano usure più rapide e irregolari dello pneumatico, con l’inevitabile conseguenza di dover sostituire le gomme in anticipo rispetto alla sua durabilità dichiarata dal costruttore. 

Un consiglio? Farsi controllare gli pneumatici a freddo, da gommisti specialisti prima della partenza per le vostre vacanze, con vettura priva di passeggeri e bagagli. Ancora meglio, cambiate le gomme della vostra macchina, quando queste arrivano a "fine corsa".  Attenzione, il servizio è disponibile solo se viene eseguito attraverso la App o direttamente sul sito Desktop. Ecco come funziona: acquistate i nuovi pneumatici sulla piattaforma, in modo semplice ed efficace tra i rivenditori che aderiscono al servizio di installazione. Scegliete l'opzione di montaggio nel centro gomme che preferite. Completate l'acquisto degli pneumatici e del servizio contemporaneamente. Una volta ricevuta la mail di conferma, contattate telefonicamente il centro di montaggio per prendere un appuntamento. Recatevi presso il centro gomme scelto, con il codice QR che vi arriverà in mail, dove troverete i vostri pneumatici ad attendervi per essere montati dal personale qualificato. Cinque semplici passaggi per trascorrere un inverno sulle strade in totale sicurezza. 

Ma dove si trovano le indicazioni per un corretto gonfiaggio? Le pressioni di gonfiaggio corrette, sono riportate sul libretto di uso e manutenzione del veicolo e molto spesso sono differenti in funzione dei pesi trasportati. Le stesse informazioni possono essere riportate, in modo più sintetico, anche sul montante della portiera della vettura lato guida o all’interno del cofano motore. Questi valori sono stabiliti dal costruttore del veicolo e devono essere rispettati scrupolosamente per ottimizzare le prestazioni dei pneumatici e del veicolo stesso. Una pressione diversa da quella prescritta dal costruttore rappresenta una potenziale alterazione delle caratteristiche costruttive e prestazionali del veicolo, quindi un possibile pericolo per la sicurezza stradale. 

La pressione degli pneumatici incide su consumi della vettura? Il controllo visivo dello stato degli pneumatici e il loro gonfiaggio sono operazioni che vengono generalmente offerte gratuitamente dai rivenditori specialisti sparsi su tutto il territorio italiano oppure dai benzinai (nel nord Italia costa 1 o 2 euro). La vettura che circola con pneumatici sgonfi, mediamente, consuma il 15% in più di carburante. Che significa inquinare del 15% in più in termini di Co2 e polveri sottili. In sotto-gonfiaggio porta ad una usura anomala e più precoce del pneumatico che, inevitabilmente, necessiterà di essere sostituito prima del suo tempo ottimale di vita. Gonfiare le gomme significa dunque sicurezza stradale, ma anche risparmio di carburante e durata ottimale dei pneumatici con conseguenti vantaggi per l’ambiente.

Notizia tratta da tiscali.it
© Riproduzione riservata
14/12/2020 16:46:09


Potrebbero anche interessarti:

Ultimi video:

Crea un account o accedi per lasciare un commento

Bisogna essere registrati per lasciare un commento

Crea un account

Crea un nuovo account, è facile!


Registra un nuovo account

Accedi

Hai già un account? Accedi qui ora.


Accedi

0 commenti alla notizia

Commenta per primo.

Archivio Auto

Opel, fari adattivi Intellilux LED a portata del grande pubblico >>>

La grande svolta Ford: entro il 2030 venderà in Europa solo auto elettriche >>>

La nuova 500 e' "La Novita' dell'Anno 2021" >>>

Jeep festeggia 80 anni con una serie speciale su tutti i modelli >>>

Jeep Grand Cherokee 2021 apre nuovi orizzonti per i SUV full-size >>>

Nuova Hyundai Tucson, il C-SUV con la piu' ampia gamma elettrificata >>>

Viaggi con le ruote sgonfie? Ecco cosa rischi >>>

Nuova Audi SQ5 Tdi, elettrificazione sportiva >>>

Seat avvia la produzione di Tarraco e-Hybrid >>>

Viaggiare in auto: home sweet home >>>