Notizie dal Mondo Cronaca

Addio a Jimmy Cobb, uno dei più grandi batteristi della storia del jazz

Aveva 91 anni: ha collaborato al capolavoro di Miles Davis, "Kind of Blue"

Print Friendly and PDF

Il musicista statunitense Jimmy Cobb –  uno dei più grandi batteristi della storia del jazz, collaboratore di mostri sacri come Dizzy Gillespie, John Coltrane, Stan Getz e soprattutto Miles Davis – è morto all'età di 91 anni. L'annuncio della scomparsa, avvenuta ieri, è stata data oggi dal produttore e manager Todd Barkan su Facebook. Da un paio di anni Cobb soffriva di vari disturbi di salute. Nato a Washington il 20 gennaio 1929, è celebre per aver collaborato al capolavoro di Miles Davis, "Kind of Blue" (1959), il disco più famoso e più venduto della storia del jazz, una pietra miliare del genere.

Il leggendario album fu registrato dal 2 marzo e al 22 aprile 1959. con Cobb alla batteria, c'erano Davis alla tromba, Julian Adderley al sassofono contralto, John Coltrane al sassofono tenore, Bill Evans e Wynton Kelly al pianoforte e Paul Chambers al contrabbasso. Cobb rimase nel gruppo di Miles Davis per cinque anni, con il quale partecipò ad altre storiche registrazioni come "Sketches of Spain", "Someday My Prince Will Come", "Live at Carnegie Hall", "Live at the Blackhawk", "Porgy and Bess" e "Sorcerer". Grande innovatore, Jimmy Cobb ha continuato a collaborare con star del jazz come Dizzy Gillespie, Stan Getz e Sarah Vaughan, artisti stilisticamente votati agli incroci con l'hard bop, il funk e la soul music.

Nel corso di una carriera lunga oltre 70 anni, Cobb ha collaborato inoltre con Dinah Washington, Billie Holiday Clark Terry, Wynton Kelly, Wes Montgomery, Gil Evans, Kenny Burrell, J. J. Johnson, Sonny Stitt, Nat Adderley, Hank Jones, Ron Carter, George Coleman, Fathead Newman, Geri Allen, Earl Bostic, Leo Parker, Charlie Rouse, Ernie Royal, Philly Joe Jones, Bobby Timmons, Walter Booker, Jerome Richardson, Keter Betts, Jimmy Cleveland, Sam Jones, Red Garland, Joe Henderson, Eddie Gomez, Bill Evans, Stefan Karlsson, Jeremy Steig, Richard Wyands, Peter Bernstein, Richie Cole, Nancy Wilson, Ricky Ford, David Amram. Per oltre trent'anni Jimmy è stato attivo a New York con il suo gruppo Jimmy Cobb's Mob. Ha tenuto concerti in tutto il mondo ed è stato spesso ospite in Italia, insegnando anche ai seminari di vari festival.

Notizia e foto tratte da La Stampa
© Riproduzione riservata
25/05/2020 14:20:36


Potrebbero anche interessarti:

Ultimi video:

Crea un account o accedi per lasciare un commento

Bisogna essere registrati per lasciare un commento

Crea un account

Crea un nuovo account, è facile!


Registra un nuovo account

Accedi

Hai già un account? Accedi qui ora.


Accedi

0 commenti alla notizia

Commenta per primo.

Archivio Cronaca

In Israele torna il lockdown ma è incubo disoccupazione >>>

Hong Kong non firma la resa. La protesta ora è un foglio bianco >>>

“Il Covid viaggia nell’aria più di quanto si pensava” >>>

Coronavirus: India terza per contagi, superata la Russia >>>

Amsterdam mette al bando Airbnb e gli affitti ai turisti in tre quartieri del centro >>>

Covid-19: è lockdown per 70mila persone in Galizia >>>

Zaky scrive alla famiglia: “Sto bene. Mi mancate, tornerò libero” >>>

Auto contro una folla di manifestanti Seattle, 2 feriti >>>

Zurigo: tigre uccide una dipendente dello zoo >>>

Coronavirus, la Catalogna mette in quarantena 200mila persone: chiusi 38 piccoli Comuni >>>