Notizie dal Mondo Attualità

Coronavirus e internet sovraccarica: l’Ue propone a Netflix di fermare l’alta definizione

Thierry Breton: “Piattaforme di streaming, operatori tlc e utenti devono adottare misure"

Print Friendly and PDF

Il commissario europeo per il Mercato interno, Thierry Breton, ha parlato oggi con il ceo di Netflix, Reed Hastings. I due studiano misure per ridurre la congestione delle reti Internet, fortemente sovraccaricate in questo periodo di isolamento per milioni di europei. Per la Commissione europea una distribuzione anomala del traffico rischia di mettere a dura prova l'infrastruttura di internet in un momento in cui è necessaria per i servizi sanitari, l'insegnamento online e altri usi

"Piattaforme di streaming, operatori delle tlc e utenti, abbiamo tutti la responsabilità di adottare misure per garantire il regolare funzionamento di Internet durante la battaglia contro la diffusione del virus", ha detto Breton dopo l'incontro. Nei prossimi giorni Breton e Hastings avranno un nuovo confronto., ma tra le opzioni messe sul tavolo da Bruxelles, l'adattamento - già applicato da alcune piattaforme - della qualità dello streaming, con il passaggio temporaneo a una definizione standard anziché al 4K durante i picchi di attività online. Anche gli utenti sono incoraggiati a usare impostazioni che riducano il consumo di dati, ad esempio collegandosi al wifi o scegliendo una risoluzione più bassa.

L'operatore mobile n. 2 al mondo Vodafone ha sottolineato l'aumento del traffico dati sulle sue reti a causa della crisi del coronavirus, con una domanda già in crescita del 50% in alcuni mercati. Alcuni fornitori di telecomunicazioni europei hanno anche segnalato problemi di connettività e un'impennata del traffico dati negli ultimi giorni.

Intred, l'operatore di tlc lombardo, a partire dall'insorgere dell'emergenza derivante dal Covid-19 ha rilevato un forte incremento di traffico dati sulla propria rete Internet, complessivamente pari a circa il 35% di media, con picchi fino al 50%. E' il gaming online che spopola con un incremento di banda del 90%, +30% è richiesto per lo streaming video (Netflix, Amazon Video, YouTube, Apple TV) e + 80% per i social network (Facebook, Instagram, Twitter ecc.). La banda di upload, dovuta principalmente all'adozione dello Smart Working, è cresciuta del 40 per cento. 

Nel frattempo, la Commissione Ue e l'organismo che riunisce i regolatori delle tlc dei 27 (Berec), con il sostegno delle autorità nazionali di regolamentazione, sta istituendo un meccanismo di monitoraggio del traffico Internet in ogni Stato membro.

Notizia e foto tratte da La Stampa
© Riproduzione riservata
19/03/2020 14:42:11


Potrebbero anche interessarti:

Ultimi video:

Crea un account o accedi per lasciare un commento

Bisogna essere registrati per lasciare un commento

Crea un account

Crea un nuovo account, è facile!


Registra un nuovo account

Accedi

Hai già un account? Accedi qui ora.


Accedi

0 commenti alla notizia

Commenta per primo.

Archivio Attualità

Olanda, autorità consigliano ai single di trovarsi un "compagno di letto" >>>

Europa, il continente è sempre più caldo >>>

Disneyland Shanghai riapre dopo l’epidemia Covid >>>

Greta Thunberg dona 100 mila dollari all’Unicef per proteggere i bimbi dal Covid >>>

Primo lancio della Dragon di Elon Musk con astronauti >>>

L’idea olandese: da Amsterdam a Parigi in 90 minuti con il treno-aereo superveloce >>>

Ursula von der Leyen: “Italia scusa per i ritardi, ma ora l’Europa c’è” >>>

La primatologa Jane Goodall: “La mancanza di rispetto per gli animali ha causato la pandemia” >>>

Coronavirus, Trump: “Subito in aiuto dell’Italia ma senza dimenticare il popolo americano” >>>

La Commissione Ue sospende Iva e dazi su mascherine >>>