Amore Sesso

Le dimensioni del pene medie e... come ingrandirlo!

Grosso, lungo, largo, micro: di cosa abbiamo veramente bisogno?

Print Friendly and PDF

Le dimensioni del pene sembrano influenzare la personalità dell’uomo: più è grosso, più lui si sente virile. Sin dall’adolescenza, i ragazzi guardano film porno in cui gli attori sono particolarmente dotati, convincendosi così che la misura media si aggiri intorno ai 22 cm. Anche dopo, in età adulta, l'uomo tende a fare confronti con gli altri uomini, negli spogliatoi in palestra per esempio, per verificare di non essere diverso dagli altri. E ha anche un’altra paura: non riuscire a soddisfare le donne. Per quanto noi donne possiamo avere delle preferenze in merito a forme, colori e dimensioni, bisogna ammettere che la valutazione finale la facciamo tenendo in considerazione tanti fattori. E non dimenticando mai tutti i benefici che possiamo avere dal fare l'amore:

Le dimensioni non sono tutto
Visto che le nostre zone erogene non si situano esclusivamente nella vagina, gli uomini possono stare tranquilli: non sono solo le dimensioni a determinare l’intensità del nostro piacere. Carezze, tenerezza e disponibilità all’ascolto sono fattori di fondamentale importanza. Soprattutto quest'ultimo: imparare a condividere desideri e piaceri nascosti è u no dei segreti più importanti per una sessualità serena e soddisfacente, più di tanti centimetri o spessori inverosimili. Perché l’attenzione alle dimensioni non è rivolta esclusivamente alla lunghezza, visto che la profondità della nostra vagina è di 7-9 cm sebbene, essendo molto elastica, può comunque adattarsi alle varie dimensioni del pene. Il diametro del pene, infatti, ha pari importanza della lunghezza, sia per l'uomo che per la donna

Una curiosità sul pene molto grande
Avere un grosso sesso non è ovunque simbolo di virilità. In alcune tribù amerinde, lo status sociale è ancora dettato dalle dimensioni del sesso: più è piccolo, più sei una persona importante. In realtà, nessuno studio prova che la nazionalità e l’etnia influenzino le dimensioni del pene, anche se sono state riscontrate delle medie comuni a seconda della provenienza geografica.
Pare che il pene più lungo al mondo sia stato di 34,5 cm, ovvero lungo come una bottiglia da 1,5 litri di Pepsi o CocaCola.

Le operazioni di aumento delle dimensioni
Bisogna sapere che gli interventi per aumentare le dimensioni del pene non ne aumentano mai la grandezza in erezione, anzi, bisogna prevedere una perdita dell’elevazione erettile. Nel migliore dei casi, gli uomini guadagnano qualche centimentro con il pene a riposo. Gli estensori del pene o le pillole a base di piante esotiche per allungare il pene esistono, ma niente garantisce il risultato. Anzi, mai prendere alcuna iniziativa a riguardo se non si hanno disposizioni del medico ben precise.
Esistono alcuni esercizi che rinforzano la muscolatura del pene, soprattutto quella pelvica, il che apporta benefici generici a tutto l'apparato genitale maschile.
Uno di questi esercizi è quello di Kegel, utilissimo anche per le donne, e molto semplice da realizzare. Si concentra sulla muscolatura pelvica, rafforzandola e prevenendo anche possibili problemi di incontinenza. SI tratta nello specifico di contrarre i muscoli pelvici per 8-10 secondi e rilasciarli per altrettanto tempo, per un massimo di 10 ripetizioni. Praticare questi esercizi frequentemente è un vero toccasana!
Un'altra tecnica funzionale all'allungamento del pene è quella dello Jelqing, una sorta di massaggio da fare con il pene semi-eretto e pre-riscaldato, che contribuisce a riattivare la circolazione sanguigna. Anche se sembra divertente, un'altra tecnica è quella dello stretching. Una volta fatto un po' di riscaldamento, utile sempre per la circolazione e per evitare problemi di ogni genere, bisognerà tenere il glande tra pollice e indice e allungare delicatamente il pene per circa 2 minuti.
La costanza, come per tutti gli esercizi al mondo, è una cosa fondamentale quando si ha un obiettivo come questo.

Quali posizioni sessuali preferire se si ha il pene piccolo

Se il vostro partner ha il pene piccolo, nessun problema, fortunatamente il Kamasutrae la fantasia, ci mettono a disposizione una serie di posizione perfette per questa evenienza. D'altronde si sa, saperlo usare è uno dei fattori che contribuiscono in maniera rilevante alla riuscita di una sessione amorosa. Quali posizioni preferire, dunque? Quelle in cui la penetrazione è maggiore, in modo tale da sopperire a eventuali mancanze in termini di centimetri. Non abbiate timore, non saranno sempre le stesse posizioni, e soprattutto saranno posizioni semplici e realizzabile, che non necessitano di alcuna preparazione atletica particolare. Avete presente, ad esempio, il cucchiaio? Ecco, parliamo di questo genere di posizioni in cui due corpi riescono a fondersi in maniera più completa e complessa. Insomma, munitevi di cuscini, letti, tacchi alti e tanta voglia di sperimentare. Intanto eccovi le nostre proposte per la vostra serata hot, a prescindere dalle dimensioni!

di Sara Di Costanzo

Notizia e Foto tratta da alfemminile.com
© Riproduzione riservata
30/11/2019 08:54:55


Potrebbero anche interessarti:

Ultimi video:

Crea un account o accedi per lasciare un commento

Bisogna essere registrati per lasciare un commento

Crea un account

Crea un nuovo account, è facile!


Registra un nuovo account

Accedi

Hai già un account? Accedi qui ora.


Accedi

0 commenti alla notizia

Commenta per primo.

Archivio Sesso

Coronavirus, per il sesso la miglior soluzione è il fai da te >>>

La stagione dell’amore: 6 posti per fare sesso all’aperto in primavera >>>

Coronavirus: sesso in quarantena? No, grazie! 1 italiano su 3 ne fa meno >>>

Sesso: mattina o sera? >>>

Sesso orale, faccio io! >>>

Sbocciano i fiori e anche la passione! >>>

Con una media di 148 rapporti sessuali i milanesi i più scatenati a letto >>>

Le donne amano fare sesso a primavera >>>

Sesso, i giovani sono per il ‘famolo strano’. Altro che penetrazione >>>

Le donne hanno bisogno nel sesso per goderne appieno >>>