Notizie Locali Attualità

A Città Castello quasi l'80% dei cittadini usa la bicicletta

Comune, città è "modello a due ruote"

Print Friendly and PDF

A Città di Castello quasi l'80 per cento dei cittadini usa la bici per gli spostamenti in centro e nell'immediata periferia. E' quanto emerge da una ricerca che sarà presentata in occasione della Fiera delle utopie concrete in programma dal 19 al 22 settembre. Dati che - sottolinea il Comune - pongono la città come modello a "due ruote". Il 20 settembre, la Fiera delle utopie concrete proporrà, insieme al team Fortebraccio e all'Unione ciclistica Città di Castello, le realtà ciclistiche più importanti dell'Altotevere, un'escursione dimostrativa in bici (anche quella elettrica). Lo farà nel primo giorno del terzo sciopero mondiale per il clima. Intanto, domenica, il centro storico tifernate è stato preso letteralmente d'assalto da sportivi, turisti e visitatori di mostre e rassegne.

Redazione
© Riproduzione riservata
15/09/2019 22:23:12


Potrebbero anche interessarti:

Ultimi video:

Crea un account o accedi per lasciare un commento

Bisogna essere registrati per lasciare un commento

Crea un account

Crea un nuovo account, è facile!


Registra un nuovo account

Accedi

Hai già un account? Accedi qui ora.


Accedi

0 commenti alla notizia

Commenta per primo.

Archivio Attualità

Due ristoranti della provincia di Arezzo inseriti nella Guida dell’Espresso 2020 >>>

"Viva!": studenti biturgensi a lezione di massaggio cardiaco >>>

E' nativo di Gubbio il nuovo capo della Gendarmeria vaticana >>>

I 75 anni di Fosco Bruschi, pioniere del podismo a Sansepolcro >>>

Sansepolcro, il nuovo piano del traffico arriva in giunta per l'ok >>>

Badia Tedalda, nonna Rosa festeggia il secolo di vita >>>

Il sindaco di Arezzo si sposerà il 21 marzo con l’affascinante americana Marjorie Layden >>>

Montedoglio: lavori di rifacimento del muro di sfioro assegnati a un'azienda di Terni >>>

Costi assistenza domiciliare in Valtiberina: "Ripresentare il modello Isee", dice Romanelli >>>

L’Accademia Enogastronomica della Valtiberina fa “centro” anche nella solidarietà >>>