Notizie dal Mondo Cronaca

Imprenditore morto in Croazia, sullʼimbarcazione montato un generatore proibito

Migliorano le condizioni di salute della moglie e dei figli della vittima

Print Friendly and PDF

“Nelle cabine c’era un odore terribile, abbiamo avuto la nausea, poi la drammatica scoperta in bagno: mio marito era morto”. Sono le parole della moglie di Eugenio Vinci, l’imprenditore morto in Croazia lo scorso 13 agosto. La procura di Spalato ha confermato che sull’imbarcazione era stato montato un generatore a benzina non a norma di legge. Le prime indagini avevano ipotizzato un'intossicazione alimentare. 

Intossicato dal monossido di carbonio - Sul caicco noleggiato dalla famiglia dell’imprenditore era presente un generatore a benzina, adatto solamente agli spazi aperti. L’armatore lo aveva installato nella sala macchine per risparmiare dopo la rottura di quello originale. Il proprietario e lo skipper della barca, due uomini croati di 27 e 23 anni già in libertà provvisoria, dovranno rispondere di violazione delle norme di sicurezza a bordo.

La moglie e i figli: “Vogliamo giustizia” - Migliorano le condizioni della famiglia di Vinci: la moglie e i due figli di 5 e 14 anni stanno meglio dopo il ricovero in ospedale. Alla richiesta di giustizia per la morte dell’imprenditore si aggiungono le parole di Bruno Mancuso, sindaco di Sant’Agata di Militello, che si trovava in vacanza con Vinci e la sua famiglia: “Non abbiamo nessun desiderio di vendetta ma speriamo che la giustizia croata faccia il suo corso e possa alla fine dare una giusta condanna a chi si è macchiato di questo delitto”.

Notizia e foto tratte da Tgcom 24
© Riproduzione riservata
09/09/2019 08:43:25


Potrebbero anche interessarti:

Ultimi video:

Crea un account o accedi per lasciare un commento

Bisogna essere registrati per lasciare un commento

Crea un account

Crea un nuovo account, è facile!


Registra un nuovo account

Accedi

Hai già un account? Accedi qui ora.


Accedi

0 commenti alla notizia

Commenta per primo.

Archivio Cronaca

Incendio a New York: due ragazzi salvano la metanfetamina e lasciano morire la nonna >>>

Pensionato cremonese ucciso in Thailandia, il killer ha confessato >>>

Cile, salgono a 1.500 gli arresti in tutto il Paese >>>

Australia, protesta dei quotidiani per la libertà di stampa: si autocensurano >>>

Clima, nuovo allarme dallo spazio: si allargano le crepe nel ghiacciaio dell'Antartide >>>

Florida, babysitter abusa di un bimbo di 11 anni e resta incinta: condannata a 20 anni >>>

Barcellona, polizia spara fumogeni e proiettili di gomma per sedare disordini: 89 feriti >>>

Francia, progettava un attentato stile 11 settembre: arrestato un uomo >>>

Corte di Strasburgo: "Le telecamere nascoste sul posto di lavoro sono legittime" >>>

Pence: "La Turchia ha accettato una tregua di cinque giorni in Siria" >>>