Notizie dal Mondo Sanità

L’Oms riconosce ufficialmente lo stress da lavoro

Dopo decenni di studi fornite direttive ai medici per diagnosticare il “burnout”

Print Friendly and PDF

La sindrome da burnout entra ufficialmente nella lista dell’International Classification of Diseases (Icd) dell’Organizzazione mondiale della sanità. Si tratta del manuale che l’Oms dà ai medici per riconoscere e diagnosticare le malattie. L’esaurimento da lavoro, però, non è riconosciuto come vera e propria malattia ma come uno dei fattori che «influenzano lo stato di salute o che portano al contatto con i servizi sanitari». Il burnout è considerato un «problema associato con l’occupazione o la disoccupazione lavorativa», una sindrome conseguente allo «stress cronico sul posto di lavoro gestito senza successo». Non una malattia o una condizione medica, quindi, ma un «fenomeno legato al lavoro», come ha precisato anche un portavoce dell’Organizzazione. Secondo l’OMS è caratterizzato da tre sintomi: sentimenti di esaurimento mentale o fisico; aumento della distanza mentale dal proprio lavoro o sentimenti di negativismo o cinismo relativi al proprio lavoro; ridotta efficacia professionale. Il burnout si riferisce specificamente ai fenomeni nel contesto occupazionale e non dovrebbe essere applicato per descrivere esperienze in altri ambiti della vita.

La nuova classificazione delle malattie, denominata CIP-11 e già pubblicata lo scorso anno, è stata ufficialmente adottata dagli stati membri durante la 7esima Assemblea mondiale dell’OMS, che si è conclusa martedì a Ginevra. Entrerà in vigore il 1 gennaio 2022. Questo elenco, compilato dall’Organizzazione mondiale della sanità, si basa sui risultati ottenuti da esperti provenienti da tutto il mondo. La classificazione delle malattie dell’OMS fornisce un linguaggio comune attraverso il quale i professionisti della salute possono scambiarsi informazioni sanitarie.

Notizia e foto tratte da La Stampa
© Riproduzione riservata
28/05/2019 22:16:53


Potrebbero anche interessarti:

Ultimi video:

Crea un account o accedi per lasciare un commento

Bisogna essere registrati per lasciare un commento

Crea un account

Crea un nuovo account, è facile!


Registra un nuovo account

Accedi

Hai già un account? Accedi qui ora.


Accedi

0 commenti alla notizia

Commenta per primo.

Archivio Sanità

Ogni 39 secondi un bambino muore di polmonite: analisi delle organizzazioni sanitarie mondiali >>>

Scoperto un nuovo ceppo dell’Hiv per la prima volta da 19 anni >>>

Francia, uomo paralizzato torna a camminare grazie a un esoscheletro comandato col pensiero >>>

Impurità cancerogena nei farmaci: sei mesi per il maxi controllo anche in Ue >>>

Allarme morbillo in Brasile: 2.753 casi da giugno, 4 fatali >>>

Il pene si trasforma in un osso. La bruttissima malattia e la terrificante metamorfosi >>>

Salute, creati due nuovi antibiotici super potenti >>>

Speranza per il tumore al seno, farmaco aumenta al 70 per cento la sopravvivenza delle giovani >>>

L’Oms riconosce ufficialmente lo stress da lavoro >>>

Vaccino obbligatorio per il morbillo e multa di 2500 euro, la Germania presenta una legge >>>