Rubrica Tecnologia

Come mettere al sicuro le password su iPhone, iPad e Mac

iOS 12 e MacOS Mojave offrono alcune funzioni speciali per la sicurezza delle password

Print Friendly and PDF

Poco prima di Natale un hacker tedesco ha pubblicato online i documenti riservati di centinaia di politici tedeschi, compresi vari membri del Bundestag. Non li aveva ottenuto bucando i sistemi informatici del Parlamento, ma semplicemente comprando sul darkweb le password agli account social e di posta delle vittime. È solo l’ultimo di tanti casi che dimostrano come oggi, sempre di più, l’anello debole della sicurezza informatica sia da cercare nel sistema più diffuso di protezione dei dati personali: la password alfanumerica.

È sorprendente constatare come, anno dopo anno, le password per i maggiori servizi online più diffuse fra gli utenti soffrano degli stessi problemi: sono facili, sono troppo corte, sono sempre le stesse per tanti servizi diversi. Le indicazioni per creare password sicure ormai li avrete sentiti ripetere allo sfinimento: la password deve essere lunga, possibilmente composta da più parole e da caratteri maiuscoli e minuscoli (ma attenzione, i geroglifici pieni di asterischi e caratteri speciali che certi servizi spacciano per password sicure spesso non lo sono davvero ).

Se possedete un iPhone, un iPad o un Mac creare e gestire le password sicure è diventato molto semplice grazie ad alcune novità di iOS 12 e macOS Mojave, le ultime versioni dei sistemi operativi mobile e desktop di Apple. Il sistema vi permette di creare le password, di consultarle in sicurezza e di modificarle per ridurre sensibilmente il rischio di un accesso indesiderato e di un furto di dati.

Generazione di password sicure 
Quando state visitando un sito di terze parti con Safari o un’app su iPhone vi chiede di scegliere una password, il sistema vi suggerirà in automatico una password sicura. Solitamente è composta da caratteri casuali intervallati da un segno meno o un altro carattere speciale.

Se desiderate usarla, basterà toccare il tasto “Usa password sicura” per immettere la frase nel campo password in automatico. Una volta avviata la procedura di iscrizione iOS o macOS salveranno in automatico la password nel Portachiavi iCloud, cioè il database privato e sicuro che permette di condividere le vostre password su tutti i dispositivi collegati allo stesso account Apple.

Controllo di password ripetute 
Utilizzare sempre la stessa password per l’email, la banca online o gli account social è molto rischioso: basta infatti bucare uno solo di questi servizi per poi violare in cascata anche tutti gli altri a cui è possibile risalire. iOS 12 e macOS Mojave sono in grado di passare in rassegna le vostre password salvate accorgendosi dei doppioni, cioè delle parole d’accesso ripetute uguali su tanti servizi diversi.

Verificare le password duplicate ed eventualmente modificarle è un’operazione rapidissima. Su iPhone o iPad aprite le Impostazioni, poi entrate nella sezione Password e account. Il sistema vi chiederà di autenticarvi con pin, Face ID o Touch ID. Da qui selezionate Password app e siti web e poi cercate le password che hanno accanto un’icona che raffigura il triangolino di pericolo: indica che quella password è stata utilizzata più volte. Ora basta fare tap sulle credenziali da modificare e poi, nel menu seguente, fare tap su “Modifica la password sul sito web”. Si aprirà così il sito e si potranno apportare le modifiche necessarie, selezionando se si vuole la password sicura automatica che il sistema salverà subito nel Portachiavi iCloud.

La stessa cosa si può fare anche su Mac: aprite Safari, poi in alto nel menu omonimo selezionate Preferenze. Dalla finestra di dialogo spostatevi nel pannello “Password”. Il sistema vi chiederà di autenticarvi e poi vi mostrerà la lista delle vostre password. Anche qui un triangolino giallo attirerà l’attenzione sulle password identiche utilizzate per più servizi contemporaneamente.

Cercare le password con Siri 
Per accedere rapidamente alle password su iOS 12 e macOS Mojave si può utilizzare anche Siri. Basta dire all’assistente “Mostrami le mie password” e si aprirà rapidamente la schermata relativa sul telefono o dalle impostazioni del computer, ovviamente previa autorizzazione con Pin, Password di Sistema, Face ID o Touch ID. Si può anche essere più dettagliati, domandando all’assistente virtuale di mostrarci la password di uno specifico servizio come Amazon o Facebook.

Condivisione in sicurezza 
Spesso capita di dover condividere con colleghi o familiari la password per uno specifico servizio. Scrivere il codice su un programma di chat oppure pronunciare la password a voce alta è di per sé un rischio (più o meno grave a seconda della natura sensibile del servizio, ovviamente).

Per ovviare anche a questo problema, iOS 12 e macOS Mojave hanno introdotto la possibilità di condividere le password salvate tramite AirDrop con un qualsiasi altro dispositivo Apple su cui girano le ultime versioni del sistema operativo. Basta anche in questo caso aprire la schermata dell password dalle impostazioni di iPhone, iPad e Mac, fare tap o click sul campo della password da condividere e poi nel piccolo pop-up che comparirà selezionare AirDrop. Da qui sarà possibile scegliere un dispositivo iOS nelle vicinanze con cui condividere le credenziali appena selezionate.

Notizia e Foto tratte da La Stampa
© Riproduzione riservata
12/05/2019 15:33:03


Potrebbero anche interessarti:

Ultimi video:

Crea un account o accedi per lasciare un commento

Bisogna essere registrati per lasciare un commento

Crea un account

Crea un nuovo account, è facile!


Registra un nuovo account

Accedi

Hai già un account? Accedi qui ora.


Accedi

0 commenti alla notizia

Commenta per primo.

Archivio Tecnologia

Allarme Android, centinaia di milioni di smartphone a rischio intrusione >>>

Ricercatori ricavano fibre di carbonio dalle alghe marine >>>

Tasto "elimina per tutti" nelle chat di WhatsApp non cancella su iPhone >>>

Vedere contenuti privati su Instagram: svelato il trucco >>>

Non solo iPhone 11, tutte le novità presentate da Apple >>>

La svolta di Facebook: eliminare i Like per spingere gli utenti a condividere di più >>>

L'hashtag di Twitter compie 12 anni: ecco quelli più usati dagli italiani >>>

WhatsApp: tutti i cellulari che non potranno più utilizzarlo >>>

Instagram, arriva il nuovo sticker "donazioni" >>>

Le truffe viaggiano su WhatsApp >>>