Notizie Nazionali Cronaca

Infiltrazioni mafiose nella sanità di Reggio Calabria, sciolta l’Azienda provinciale

La gestione affidata a una commissione straordinaria

Print Friendly and PDF

Il Consiglio dei Ministri ha deliberato lo scioglimento dell’Azienda sanitaria provinciale di Reggio Calabria per infiltrazioni della ’ndrangheta, affidandone la gestione a una Commissione straordinaria. La decisione è stata presa su proposta del prefetto di Reggio Calabria, Michele di Bari, in base all’esito dell’accesso antimafia eseguito nei mesi scorsi. «Nelle more del perfezionamento della procedura di scioglimento, con la firma del Presidente della Repubblica - si legge in un comunicato della Prefettura reggina - il Prefetto, Michele di Bari, con proprio provvedimento, ha disposto la sospensione dell’organo di Direzione generale dell’Azienda sanitaria provinciale e ha incaricato della gestione provvisoria dell’ente la Commissione straordinaria composta dal prefetto Giovanni Meloni e dai dirigenti del ministero dell’Interno Maria Carolina Ippolito e Domenico Giordano».

Notizia e foto tratte da La Stampa
© Riproduzione riservata
13/03/2019 14:26:24


Potrebbero anche interessarti:

Ultimi video:

Crea un account o accedi per lasciare un commento

Bisogna essere registrati per lasciare un commento

Crea un account

Crea un nuovo account, è facile!


Registra un nuovo account

Accedi

Hai già un account? Accedi qui ora.


Accedi

0 commenti alla notizia

Commenta per primo.

Archivio Cronaca

Scontri a Bologna per il comizio di Forza Nuova, cariche della polizia e idranti >>>

Evade dai domiciliari perché non sopporta più la moglie: ”Meglio la galera che stare a casa con lei” >>>

Strage delle studentesse in Spagna, Bussetti contro l’archiviazione: “Decisione inaccettabile” >>>

Scontri e cariche a Firenze tra la polizia e i contestatori del comizio di Salvini >>>

Diretta Facebook in autostrada: “Siamo ai 220... ”. Poi lo schianto mortale >>>

Roma, ciclista investito da un tir: uno sciacallo gli ruba il portafogli >>>

Monterotondo, uomo muore per una ferita alla testa: fermata la figlia 19enne >>>

Lo costringono a denudarsi e lo filmano, il video del tredicenne bullizzato diffuso su WhatsApp >>>

Striscione con la scritta “Salvini amico dei mafiosi”, indagata 33enne >>>

Scuolabus si ribalta nel Padovano, feriti 7 studenti: l’autista fugge ma viene catturato >>>