Opinionisti Maurizio Bragagni

1989-2022 Il ritorno dell’ideologismo finanziato

Londra é una citta’ ridotta peggio di qualunque metropoli africana

Print Friendly and PDF

Caro Domenico,

La recente sconfitta elettorale di Boris Johnson alle elezioni locali, ha rinvigorito gli oppositori di sinistra al primo ministro, che chiedono dimissioni dalle piazze.

Boris ha fallito, la società civile l’ha abbandonato, le solite musiche dei sinistri.

La verità molto piu’ sconvolgente e’ la divisione ideologica del voto, che si sta verificando in UK. Londra ne e’ l’esempio palese. Una citta’ ridotta peggio di qualunque metropoli africana, con criminalita’ crescente, disservizi metropolitani giornalieri, traffico caotico, confusione galoppante, eppure il sindaco Khan, rimane saldamente al potere, e nei local borrows (i comuni, in cui la grande Londra e’ divisa), i labour crescono.

Com’e’ possibile?

Il voto ideologico: religioso e ideologico. I mussulmani votano labour, e vedendo che in molti borrows sono diventati la maggioranza, il voto si trasferisce ai labour. L’affinità tra islam e Labuour, e’ sempre esistita. La stessa ideologia dello stato padrone, senza identita’ giudaico cristiana. ( https://www.thejc.com/news/news/labour-council-candidate-suspended-after-holocaust-hoax-article-she-shared-is-exposed-5ATeBOzigGEEsv9jGzB1JT ). Il labour e’ la perfetta barca senza identita’, anzi con un’identita’ anti giudaico-cristiana, che consente ai gruppi islamici di sentirsi a casa, di trovare spazio libero per la propria ideologia politica. (https://www.timesofisrael.com/uk-labour-members-ok-motion-accusing-israel-of-ongoing-nakba-in-palestine/ )Uno Stato assistenzialista che supporta le famiglie numerose, che da case agli immigrati in maggioranza loro stessi, che insomma distrugge il capitalismo occidentale e la libertà individuale. Il solco tra le campagne a maggioranza Inglese Cristiana e le città a conduzione straniero musulmana si fa sempre più marcata. Ci sono luoghi in cui la sharia e’ di fatto legge. Il sistema integrativo inglese si e’ arenato.

Perche’?

Dopo la fuori uscita dall’Europa gli immigrati che continuano ad arrivare in Uk sono gli immigrati clandestini dell’Africa, i flussi degli europei si sono fermati. Questi due flussi (europeo ed fuori Europa) quando erano costanti consentivano un bilanciamento di varietà che rendevano i locali tolleranti, in quanto le tradizioni non erano a rischio. Il 30% britannico, 30% immigrati europei di tradizione giudaico cristiana, 30% del resto del mondo, lasciavano le cose in prevalenza immutate. Ora con solo l’ingresso di tradizioni non europee, gli equilibri si stanno rompendo. Il primo effetto lo si vede sul voto. I conservatori perdono in quanto gli elettori si riducono per via dell’età. Al naturale effetto della democrazia dell’alternanza si aggiunge il voto ideologico a sinistra.  Voto che viene anche influenzato da potenze esterne, attraverso la creazione di fake news e con la complicità di una stampa stolta e credulona, che le pubblica o per lo meno non le verifica.

In questo momento in cui il Paese che guida l'alleanza Atlantica ed e’ il piu’ attivo e severo contro l’invasione da parte Russa dell’Ucraina, l’indebolimento del governo di Boris, aiuta gli amici di Putin. Ricordiamo che alcuni membri dei labour solo alcune settimane fa avevano chiesto il disarmo dell’esercito inglese, e l’uscita dalla NATO.

In queste settimane sono in atto attacchi alla democrazie occidentali attraverso l’uso di fake news o di campagne di stampa strumentalizzate per destabilizzare i governi che combattono l’invasione russa. L’evidenza e’ la campagna mediatica contro i donatori del partito conservatore per screditare il governo inglese. La logica e’ sempre la solita, i donatori sono agevolati. Ricordiamo che in Uk il partito di opposizione, quindi i Labour, riceve i soldi dal Governo, per svolgere le sue funzioni, mentre il partito di Governo, cioè i Conservatori, devono pagare il tutto solo con donazioni private. Quindi il sistema e’ costruito per avere tanti donatori che sostengono il partito di governo, e che legittimamente lobby the government, per questo vengono dichiarate pubblicamente al parlamento tutte le entrate, che sono pubbliche.

I giornali di sinistra, come chiunque, accedendo a tali liste le usano in forma strumentale per insinuare illecita’.

Proprio ieri  Simon Blagden, former presidente della Fujitu UK, eroe di guerra nella lotta al terrorismo in North Irlanda dove ad una medaglia al valore si e’ anche rimediato un ginocchio nuovo d’acciaio, visto che l’Ira gli aveva fatto saltare con una fucilata il suo, e’ stato attaccato perche’ nominato UKHSA , agenzia governativa. Faccio notare che la nomina prevede un compenso annuale tutto incluso di 15.ooo euro, non stiamo parlando di milioni come nelle aziende di Stato di altri Paesi.

La critica e’ che Mr Blagden e’ anche un grande donatore del Partito Conservatore. Quindi se si e’ donatore e si partecipa ad una selezione pubblica non si deve essere scelti. Ridicolo.

La verità e’ che si sta cercando di dipingere un sistema pulito ed aperto, tutte le donazioni devono essere dichiarate e sono pubbliche, come un sistema di corruzione, quando le selezioni di posizioni di sotto governo in UK sono fatte seguendo una procedura guidata dai civil servants, che sono indipendenti dal Ministro in tutto e per tutto. Quindi perché il Guardian si presta a certe illazioni? Per agevolare i Labour, nel tentativo di indebolire il governo.  Senza rendersi conto (speriamo) che sta facendo il gioco della Russia che vuole GB fuori dai giochi.

Come vedi la situazione si ripete, l’Europa e’ il nuovo fronte di confronto tra USA e Russia, e le nostre democrazie sono a rischio implosione per la perdita di identità dovuta all’immigrazione.

Maurizio Bragagni
© Riproduzione riservata
07/05/2022 17:58:05

Maurizio Bragagni

Maurizio Bragagni - Maurizio Bragagni classe ‘75, sposato con 4 figlie, ha frequentato il Liceo Piero della Francesca a Sansepolcro per poi laurearsi in legge. Finiti gli studi entra nel mondo del lavoro all’interno della Tratos di Pieve Santo Stefano, iniziando una carriera ricca di grandi soddisfazioni e traguardi raggiunti. Attualmente oltre ad essere l’amministratore delegato Tratos Uk Ltd è Console Onorario della Repubblica di San Marino in Gran Bretagna, Vice Presidente della Camera di Commercio ed Industria di Londra, Governatore del Regent Group University and College of Uk e Membro del Management Strategy Board (MSB) International Electrotechnical Committee (IEC) a Ginevra. E’ fondatore della Fondazione Esharelife, una organizzazione di beneficenza creata per aiutare alcune delle aree più svantaggiate del mondo. Il Presidente della Repubblica Mattarella lo nomina nel 2018 Cavaliere della Repubblica. E’ un’ imprenditore, editorialista di temi politico ed economici.


Le opinioni espresse in questo articolo sono esclusivamente dell’autore e non coinvolgono in nessun modo la testata per cui collabora.


Potrebbero anche interessarti:

Ultimi video:

Crea un account o accedi per lasciare un commento

Bisogna essere registrati per lasciare un commento

Crea un account

Crea un nuovo account, è facile!


Registra un nuovo account

Accedi

Hai già un account? Accedi qui ora.


Accedi

0 commenti alla notizia

Commenta per primo.

Archivio Maurizio Bragagni

1989-2022 L’est bolle >>>

Quattordici anni nelle mani di un uomo, nemmeno negli Stati Uniti accade una cosa del genere >>>

Lettera 8: “Che cosa è successo dal 1994 ad oggi” >>>

Salviamo il nostro pianeta >>>

Domenico, mi candido a Sindaco? >>>

La mia Italia: come uscire dal caos con una semplice riforma >>>

La destabilizzazione della democrazia >>>

Non possiamo consentire è il cambiamento dello Ius sanguinis >>>

La democrazia >>>

In and Out Club della Marina e dell'Esercito Britannico di cui Il Principe Filippo è il Presidente >>>