Notizie Nazionali Cronaca

E’ morto Saccomanni, presidente Unicredit

Ex ministro dell'Economia, aveva 76 anni.

Print Friendly and PDF

E' morto improvvisamente il presidente di Unicredit, Fabrizio Saccomanni, ex ministro dell'Economia. Aveva 76 anni. Dall'aprile del 2018 era presidente del Consiglio d'amministrazione di Unicredit. Fu direttore generale di Banca d'Italia, e ministro del Tesoro sotto il governo Letta, tra il 28 aprile 2013 e il 22 febbraio 2014. Saccomanni aveva partecipato ieri alla conferenza stampa in occasione della semestrale di Unicredit. 

Saccomanni era un uomo schietto a cui riusciva mantenere serenità anche nei periodi più logoranti, era parso a chi l’aveva visto all’opera nell’estate del 1992, quando giorno per giorno doveva difendere la lira dagli attacchi della speculazione finanziaria. Era, allora, capo del servizio rapporti con l’estero della Banca d'Italia, dove era entrato un quarto di secolo prima, a 25 anni, dopo studi alla Bocconi e a Princeton. In un giorno di settembre, il governo dovette decidere la resa: la lira fu prima svalutata e poi espulsa del tutto dal sistema monetario europeo.

E proprio perché Carlo Azeglio Ciampi, allora governatore, e Saccomanni, erano persone senza doppiezze, nei corridoi della politica circolarono accuse velenose: sono degli ingenui, si sono fatti imbrogliare dai tedeschi, hanno prese per buone delle promesse di soccorso da cui la Bundesbank si riservava di dissociarsi. Non era così, da parte tedesca c'era stato vero inganno. Ma così è, in Italia sulle persone come Saccomanni, aperte e senza trucchi, piove spesso l’accusa di non essere furbi abbastanza.

Un caso simile si è infatti ripetuto più tardi, quando Saccomanni ministro dell’Economia, nel 2013, negoziò con gli altri governi dell’euro l’unione bancaria. Si disse che certe clausole su come intervenire sulle banche in difficoltà erano state accettate incautamente, per entusiasmo europeista, e per l'Italia risultavano dannose. Tutti i partecipanti a quel negoziato possono testimoniare che non c'era possibilità di ottenere di meglio, e impuntarsi avrebbe diffuso sfiducia nel sistema creditizio italiano.

Notizia e Foto tratte da La Stampa
© Riproduzione riservata
08/08/2019 18:33:22


Potrebbero anche interessarti:

Ultimi video:

Crea un account o accedi per lasciare un commento

Bisogna essere registrati per lasciare un commento

Crea un account

Crea un nuovo account, è facile!


Registra un nuovo account

Accedi

Hai già un account? Accedi qui ora.


Accedi

0 commenti alla notizia

Commenta per primo.

Archivio Cronaca

Autobus fuori strada nel Pescarese, trenta passeggeri feriti >>>

Napoli, 27enne sequestra figlia per 12 ore e violenta lʼex compagna >>>

Bolzano, neonato trovato morto in una scarpata: segni di violenza >>>

Messina, malato di Hiv lo nasconde: contagia la compagna e lei muore >>>

Arrestati i capi ultrà Juventus: ricattavano il club dopo la revoca dei privilegi >>>

Benevento, neonato trovato morto in un dirupo: lʼavrebbe lanciato la madre >>>

Torino, aggredita per strada con un pugno lʼattrice Gloria Cuminetti >>>

Roma, rissa al Municipio V tra "colleghi" del M5s >>>

Roma, bengalese trova portafogli con 2000 euro: lo restituisce e rifiuta la ricompensa >>>

Reggio Emilia, uomo espulso dall'Italia: in Brasile diventa donna e ritorna >>>