Notizie Locali Politica

Alla Chiassa Superiore arriva l’acqua di Montedoglio

L'assessore Sacchetti: "Fatti non promesse"

Print Friendly and PDF

“Dopo anni e anni di promesse non mantenute dalle precedenti amministrazioni finalmente gli abitanti della Chiassa Superiore avranno l’acqua di Montedoglio. In un partecipato incontro presso i locali della chiesa, è stato infatti illustrato, insieme ai tecnici di Nuove Acque, il progetto di estensione della rete idrica che consentirà di collegare la rete locale della frazione al sistema idrico di Montedoglio. Un intervento che prevede circa 2.250 metri di tubazione da Tregozzano fino alla Chiassa per una spesa di circa 350.000 euro e che sarà appaltato entro la fine di questo anno.

Intervento che si completerà entro il mese di marzo del 2020 quando gli abitanti della frazione potranno avere la tanto desiderata acqua di Montedoglio direttamente dai loro rubinetti”.

L’assessore all’urbanistica e all’ambiente Marco Sacchetti commenta soddisfatto il risultato ottenuto “grazie a un lavoro durato circa due anni che questa amministrazione ha portato avanti insieme all’Autorità idrica toscana e al gestore del sistema idrico integrato e che ha consentito di conseguire, a inizio anno, l’allungamento della concessione per Nuove Acque di tre anni fino al 2027 e il reperimento di ingenti risorse finanziare che consentiranno a Nuove Acque di programmare interventi sulla rete idrica e sui sistemi di depurazione da qui fino al termine della concessione per circa 25 milioni di euro. Il tutto senza comportare incrementi significativi sulle bollette dei cittadini e delle imprese.

E non solo, quindi, l’estensione della rete idrica per la Chiassa Superiore, che sarà il primo intervento a partire, “ma anche - prosegue Sacchetti - l’adeguamento del serbatoio di compenso dell’impianto di Poggio Cuculo che, una volta realizzato, consentirà di realizzare i necessari interventi di consolidamento al serbatoio della Fortezza, il rinnovo delle reti di acquedotto e l’adeguamento degli impianti di depurazioni obsoleti e l’adeguamento della reti fognarie di Rigutino, Vitiano, Policiano, Ceciliano, Montione, Patrignone, San Marco, Fontiano, Pugliola e Pratantico con il loro collegamento agli impianti di depurazione.

Ci hanno criticato perché abbiamo dimenticato le frazioni. Quanto illustrato ai cittadini della Chiassa Superiore e quanto adesso elencato sono la migliore e la più semplice risposta che possiamo fornire. Dalle parole ai fatti”.

Redazione
© Riproduzione riservata
17/07/2019 11:06:23


Potrebbero anche interessarti:

Ultimi video:

Crea un account o accedi per lasciare un commento

Bisogna essere registrati per lasciare un commento

Crea un account

Crea un nuovo account, è facile!


Registra un nuovo account

Accedi

Hai già un account? Accedi qui ora.


Accedi

0 commenti alla notizia

Commenta per primo.

Archivio Politica

Daniele Farsetti eletto Presidente regionale di Italia in Comune >>>

La provincia di Arezzo dice si alla proposta della società I.E.G. per le manifestazioni orafe >>>

La capolista alle regionali in Umbria, Maria Grazia Carbonari, lascia il M5s >>>

Scontro tra i leghisti dell'Altotevere in Regione Umbria >>>

Umbria, Donatella Tesei proclamata ufficialmente presidente >>>

La cittadinanza onoraria di Castel San Niccolò all’Arma dei Carabinieri >>>

Politica di Arezzo in agitazione in vista delle prossime elezioni amministrative >>>

Walter Verini, il mio mandato esaurito con le regionali >>>

Torna a riunirsi il consiglio comunale di Città di Castello >>>

Marco Vinicio Guasticchi dopo la sconfitta alle regionali umbre passa a Italia Viva >>>