Notizie Locali Politica

Clamoroso: a Sansepolcro il secondo ponte sul Tevere non si farà più!

Trovata una importante necropoli dell'Età del Bronzo nell'area interessata dai lavori

Print Friendly and PDF

Il secondo Ponte sul Tevere a Sansepolcro non si farà. Questa la decisione presa dalla Regione Toscana dopo i recenti ritrovamenti archeologici nell’area interessata dall’importante opera. Nelle scorse settimane, un gruppo di geologi aveva effettuato dei rilievi nel terreno, in vista dell’imminente inizio dei lavori previsti fra qualche mese, ma qualcosa non ha convinto i tecnici, i quali avevano richiesto di poter eseguire dei scavi mirati e quanto venuto fuori ha per certi versi dell’eccezionale. Sembra infatti che sia stata ritrovata un’immensa necropoli dell’età del Bronzo. Si tratta con molta probabilità – secondo quanto afferma il gruppo di archeologici al lavoro – di una delle più grandi necropoli mai trovata in Italia: il sepolcreto di un villaggio terramaricolo, distante solo qualche centinaio di metri dall'abitato moderno. Le 4 tombe recuperate dalla terra portano a oltre 600 il numero delle sepolture rinvenute nell'area, tutte databili tra il 1450 e il 1150 avanti Cristo.  Gli archeologi stimano che originariamente le tombe fossero circa 3mila, concentrate in poco più di un ettaro. Oltre alle urne in ceramica, frequentemente decorate con motivi geometrici, dalla necropoli provengono numerosi oggetti in bronzo, ma sorprendentemente non tutti sono stati trovati dentro le urne cinerarie, come ci si sarebbe potuto aspettare.  Gran parte dei reperti in bronzo, soprattutto frammenti di spade, proviene dal suolo antico della necropoli individuato dagli archeologi. Ricostruito anche il rituale funerario: i defunti venivano posti su una pira per la cremazione, a volte con oggetti che ne definivano lo status sociale, come spade e pugnali per i guerrieri e ornamenti per le donne o per le adolescenti dei ceti egemoni.  Dopo il rogo, le ossa combuste venivano selezionate, lavate e deposte in urne di ceramica, poi sepolte nel terreno; le armi dei corredi maschili, già deformate dal rogo, venivano ritualmente spezzate per renderle inutilizzabili e consacrarle alla divinità. Venivano quindi collocate in aree precise della necropoli, destinate evidentemente a rituali funerari, come testimoniano un grande vaso per contenere liquidi e dei frammenti di tazze in ceramica fine, probabilmente usate per le libagioni in onore dei defunti. Gli oggetti che distinguevano le donne e le adolescenti, invece, potevano trovarsi anche nelle urne, o essere egualmente collocati nelle aree sacre del necropoli, ma in posizione periferica rispetto al centro dell'area dove si concentravano le armi dei guerrieri. Sicuramente questo importantissimo ritrovamento permetterà un aumento importante dei flussi turistici, ma complica maledettamente – al momento - la costruzione del ponte dopo decenni di progetti. L’amministrazione biturgense deve quindi correre ai ripari, riattivando il progetto sul vecchio ponte (quello crollato) che si trova a poche decine di metri dall’unico in esercizio, poichè la progettazione era già pronta; i ritardi, quindi, dovrebbero essere contenuti solo di pochi mesi. Il sindaco Mauro Cornioli ha già parlato con il presidente della Regione Toscana, Enrico Rossi e con l’assessore Vincenzo Ceccarelli, che gli hanno garantito il mantenimento del finanziamento concesso per la realizzazione. Per quanto riguarda invece l’importante ritrovamento della necropoli, è previsto per giovedì prossimo l’arrivo sia di Vittorio Sgarbi, molto interessato a questo ritrovamento, sia del ministro dei beni e dele attività culturali, Alberto Bonisoli. Se tutto questo dovesse andare come auspicato, potrebbe trasformarsi nella grande occasione di rilancio del turismo, data l’importanza del sito archeologico, che – lo ricordiamo – è stato ritenuto il più importante rinvenuto in Italia per ciò che riguarda l’Età del Bronzo.

Questa notizia é un Pesce d'Aprile e non corrisponde a verità. "Ringraziamo" le migliaia di persone che hanno "abboccato"....

Redazione
© Riproduzione riservata
01/04/2019 10:02:41


Potrebbero anche interessarti:

Ultimi video:

Crea un account o accedi per lasciare un commento

Bisogna essere registrati per lasciare un commento

Crea un account

Crea un nuovo account, è facile!


Registra un nuovo account

Accedi

Hai già un account? Accedi qui ora.


Accedi

0 commenti alla notizia

Commenta per primo.

Archivio Politica

Scuola Sante Tani: due nuove sezioni per i piccoli alunni della materna >>>

Terzo centenario dell’anno a Castel Focognano >>>

Olio alimentare esausto: ad Anghiari attivati cinque punti di raccolta >>>

Umbria: da gennaio meno direttori in Regione >>>

Ghinelli a Bruxelles al “City leadership for climate” >>>

Albo on line: opportunità di lavoro per le imprese agricole >>>

La provincia di Arezzo interviene contro gli sprechi con l’azienda di trasporto Tiemme >>>

I comuni di Pratovecchio Stia e Montelupo Fiorentino uniti dall’artigianato >>>

La nuova governatrice dell'Umbria inizia con il botto: Venticinque dirigenti e un direttore in meno >>>

Sansepolcro, lunedì torna a riunirsi il consiglio comunale >>>