Notizie Locali Attualità

E45, una multa al giorno sul viadotto del Puleto

Controlli portati avanti dalla Polstrada di Città di Castello. Autovelox funzionanti

Print Friendly and PDF

Camion e autobus sfrecciano sul viadotto del Puleto ignari del divieto: oltre 110 i verbali già elevati, si viaggia alla media di quasi una sanzione al giorno con picchi anche di qualche unità. Sono passati quasi 120 giorni da quel 13 febbraio quando, dopo 28 giorni di sequestro, il viadotto incriminato della E45 è stato riaperto al solo traffico leggero. Tradotto in pratica a quei veicoli, che siano trasporto merci o persone, con portata inferiore alle 3,5 tonnellate. Accade di tutto, anche perché c’è uno stringete limite da rispettare: 40 chilometri orari, con addirittura autovelox – funzionanti! – in prossimità del viadotto del Puleto. Un problema non facile da arginare, seppure gli agenti della Polstrada di Città di Castello – sua la competenza fino allo svincolo di Canili in entrambe le direzioni – presidiano in maniera quasi costante l’intera area: diverse sono state le sanzioni elevate, seppure altri sono stati quelli che riescono a farla franca nonostante le fotografie di passanti che spopolano nei social. Una volta fermati, spesso il verbale si allunga anche con altre contestazioni che possono riguardale i tempi di guida o l’efficientamento del mezzo. “Continuiamo con la nostra attività – commenta rapidamente il dottor Paolo Ferri, comandante della Polstrada tifernate – nella maggior parte sono mezzi per il trasporto merci, seppure abbiamo sorpreso anche alcuni pullman sul Puleto: conducenti sia italiani che stranieri. Per loro c’è la sanzione, dato che non hanno rispettato il divieto di transito”. Se da una parte c’è il capitolo legato al rispetto del divieto sul Puleto per i mezzi pesanti – ricordiamo che per chi arriva da sud ed è impegnato in lunghe percorrenze, lo svicolo da utilizzare è quello di Sansepolcro; mentre da nord direttamente Cesena – dall’altro ci sono i limiti di velocità: perché se è vero che i duecento metri del Puleto possono essere attraversati solamente dal traffico leggero, gli stessi conducenti devono pur rispettare dei limiti; spesso, però, il piede rimane troppo pesante. Gli autovelox, assicurano dalla Polstrada, stanno facendo il proprio dovere e chi viola il limite riceverà il verbale. Ma sul Puleto accade un po’ di tutto: si sono visti – tutto documentato – anche sorpassi a destra, colpi di clacson e pure dei ciclisti. Insomma, una situazione complessa sotto i riflettori di tutt’Italia che spera in una svolta entro l’estate. “Stiamo raccogliendo le loro targhe, documentandone il passaggio sul Puleto per presentare un esposto in Procura ad Arezzo per violazione dello specifico articolo”, aggiungono i sempre attenti esponenti del gruppo “E45 punto 2”.

Redazione
© Riproduzione riservata
12/06/2019 17:42:58


Potrebbero anche interessarti:

Ultimi video:

Crea un account o accedi per lasciare un commento

Bisogna essere registrati per lasciare un commento

Crea un account

Crea un nuovo account, è facile!


Registra un nuovo account

Accedi

Hai già un account? Accedi qui ora.


Accedi

0 commenti alla notizia

Commenta per primo.

Archivio Attualità

Sansepolcro, tre anni di amministrazione Cornioli: domani sera l'incontro con la popolazione >>>

L'iter della 3Bis non si sblocca: chieste ora anche le indagini archeologiche >>>

Sansepolcro, presentato il calendario degli eventi di "Estate al Borgo" 2019 >>>

E45, incontro tra i sindaci del territorio e il Procuratore: sono giorni chiave >>>

Esposto contro il traffico selvaggio: la E45 di nuovo sotto la lente della Procura >>>

E45: lunedì pomeriggio i sindaci dal procuratore di Arezzo, Roberto Rossi >>>

E45, una multa al giorno sul viadotto del Puleto >>>

Riscoprire le “Vie Romee” >>>

La ex Ferrovia Centrale Umbra passa al 100% nelle mani di Ferrovie dello Stato >>>

Piazza Grande ad Arezzo: il nuovo look delle Logge Vasari >>>