Notizie Locali Economia

Dall’Umbria al mondo: con Sace Simest e Deutsche Bank ISA esporta il fresco

Un finanziamento da 1,5 milioni di euro per lo sviluppo internazionale

Print Friendly and PDF

SACE SIMEST, il Polo dell’export e dell’internazionalizzazione del Gruppo CDP, ha garantito un finanziamento da 1,5 milioni di euro, erogato da Deutsche Bank e destinato a sostenere i progetti internazionali dell’azienda umbra ISA - Industrie Scaffalature Arredamenti - attiva nella produzione di attrezzature per il freddo commerciale in particolare destinato alla HO.RE.CA ,GDO e Food & Beverage.

 “Siamo un’azienda a forte vocazione internazionale - dichiara Marco Giulietti, Amministratore delegato di ISA - e sappiamo bene che ogni mercato ha delle caratteristiche uniche che vanno supportate con il design e l’innovazione tecnologica adeguata. Per questo motivo riteniamo strategica questa operazione, in quanto ci supporterà nello sviluppo di nuove linee di prodotto che saranno commercializzate principalmente in Nord America, South America, Nuova Europa e Far East”.

L’azienda.

Attiva dal 1963, ISA è oggi una delle realtà più importanti nel panorama mondiale, con oltre il 70% del fatturato destinato all’esportazione in oltre 110  paesi nel mondo, con prodotti disegnati da famosi architetti e designer, con tecnologie innovative, che utilizzano refrigeranti naturali al 100%, a salvaguardia della sostenibilità ambientale e a bassi consumi energetici, riconosciuti e apprezzati dai più importanti clienti, quali catene della GDO, multinazionali del food & beverage, pasticcieri, gelatieri e ristoratori.

Profondamente radicata nel suo territorio, dove arte, cultura, artigianato e storia sono la tradizione dell’Umbria, ISA rappresenta una best practice nel campo del welfare aziendale. Infatti l’azienda ha recentemente realizzato un nuovo impianto produttivo di oltre 60 mila mq, con uffici e show room, in un’area complessiva di oltre 270mila mq con uno spazio importante dedicato alle attività di ricerca e sviluppo, e che occupa oltre 800 dipendenti, il tutto a basso impatto ambientale e ad alta efficienza energetica, rispettando gli standard più rigorosi per l’abbattimento delle emissioni a livello mondiale.

Redazione
© Riproduzione riservata
13/03/2019 15:18:04


Potrebbero anche interessarti:

Ultimi video:

Crea un account o accedi per lasciare un commento

Bisogna essere registrati per lasciare un commento

Crea un account

Crea un nuovo account, è facile!


Registra un nuovo account

Accedi

Hai già un account? Accedi qui ora.


Accedi

0 commenti alla notizia

Commenta per primo.

Archivio Economia

L'ex presidente di Arezzo Fiere Andrea Boldi chiede un milione di euro di buonuscita >>>

Sansepolcro, arriva il giro del mondo del gusto >>>

Cose di Lana-Supermaglia: oggi il tavolo istituzionale a Firenze >>>

Per Cucinelli un utile di 46 milioni di euro nel 2018 >>>

Costruzioni, dal 2008 a oggi in Toscana lavoratori dimezzati >>>

Guide turistiche, nasce il nuovo gruppo di Confcommercio Arezzo >>>

Occupazione calata del 3,1% nel 2018 in provincia di Arezzo >>>

Dall’Umbria al mondo: con Sace Simest e Deutsche Bank ISA esporta il fresco >>>

Basta perdere tempo: le opere pubbliche devono ripartire >>>

Profonda crisi del tessile in provincia di Arezzo: Cose di Lana e Cantarelli sono gli esempi >>>