Notizie Locali Comunicati

Un mazzo di rose rosse sui Martiri delle foibe di memoria condivisa

Piccola cerimonia ma di grande significato a Città di Castello

Print Friendly and PDF

Da anni Rappresentanti istituzionali di precisa connotazione politica depongono un mazzo di rose rosse a Via Martiri delle Foibe a Citta’ di Castello, un modo per ovviare alla mancanza di cerimonie ufficiali da parte delle Istituzioni che si limitano a organizzare il Ricordo con eventi culturali. La presenza spontanea del Presidente  del Consiglio comunale Vincenzo Tofanelli che congiuntamente al Consigliere provinciale Andrea Lignani Marchesani e al Consigliere comunale di Citerna Enea Paladino ha deposto il mazzo di fiori ha avuto il grande merito di fare assurgere il ricordo del dramma Giuliano Istriano a rango di memoria condivisa; un cambio di passo che si e’ d'altronde riscontrato finalmente quest’anno anche nelle nobili parole del Presidente Mattarella. L’auspicio e’ che a livello nazionale si revochino le alte onorificenze concesse dalla Repubblica italiana al dittatore sanguinario Tito e che a livello locale l’anno venturo ci sia una cerimonia ufficiale con fascia tricolore in questa giornata che deve unire gli Italiani.

Redazione
© Riproduzione riservata
10/02/2019 14:15:22


Potrebbero anche interessarti:

Ultimi video:

Crea un account o accedi per lasciare un commento

Bisogna essere registrati per lasciare un commento

Crea un account

Crea un nuovo account, è facile!


Registra un nuovo account

Accedi

Hai già un account? Accedi qui ora.


Accedi

0 commenti alla notizia

Commenta per primo.

Archivio Comunicati

Chiusura viadotto E45, una legge per interventi a sostegno delle imprese danneggiate >>>

Gli studenti tifernati bocciano il governo >>>

Insieme Possiamo su ampliamento dell’inceneritore di San Zeno ed EcoTassa >>>

Il Casentino aspetta ancora 225 mila euro dal Fondo Integrativo per la Montagna >>>

“La manutenzione di Arezzo… Cosa?” >>>

Lavori di manutenzione alla cabina dell’energia dell’ospedale della Gruccia >>>

Bagno di Romagna: da lunedì 25 gli studenti tornano a scuola negli istituti della Valtiberina >>>

La riapertura della E45 non riguarda ancora gli autobus che portano gli studenti >>>

Confesercenti: fino al 28 febbraio aperte le iscrizioni al corso Junior Chef >>>

La ex zona distretto Casentino verso un ritorno all'autonomia funzionale ed economica >>>