Notizie Locali Cronaca

Superstrada E45 chiusa per il rischio del crollo di un viadotto

Il provvedimento adottato per il pericolo di collasso del viadotto Puleto

Print Friendly and PDF

Dopo le tante polemiche sulla sicurezza della superstrada E45, questa mattina, l‘importante arteria è stata chiusa per il pericolo crollo del viadotto Puleto. La strada è stata messa sotto sequestro nei pressi di Valsavignone, nel comune di Pieve Santo Stefano, al confine fra la Toscana e la Romagna. Le foto del pilone in condizioni pessime scoperto da un ex poliziotto mentre andava a cercare funghi, avevano imperversato nel web creando grande allarmismo. Il provvedimento è stato richiesto dal procuratore di Arezzo Rossi e firmato dal Gip ed eseguito dai carabinieri del nucleo di politizia giudiziaria della procura e dai colleghi forestali.

Redazione
© Riproduzione riservata
16/01/2019 11:14:25


Potrebbero anche interessarti:

Ultimi video:

Crea un account o accedi per lasciare un commento

Bisogna essere registrati per lasciare un commento

Crea un account

Crea un nuovo account, è facile!


Registra un nuovo account

Accedi

Hai già un account? Accedi qui ora.


Accedi

0 commenti alla notizia

Commenta per primo.

Archivio Cronaca

Perugia, il ministro Giulia Grillo: "Situazione di una gravità allarmante" >>>

Restano al loro posto i primari indagati nello scandalo della sanità a Perugia >>>

Chiesto il processo per l’automobilista che ha travolto e ucciso Pasquale Panichi >>>

Ladro ucciso: Fredy Pacini a colloquio la prossima settimana con il pm >>>

Discarica abusiva a San Zeno di Arezzo: scattano i sigilli >>>

In difficoltà lungo il sentiero "abusivo": padre e figli salvati dal soccorso alpino >>>

Svaligiato a Milano l'appartamento di Matteo Viviani, l'inviato aretino de "Le Iene" >>>

Arezzo, 28enne tunisino accoltellato l'altra notte: grave, ma non in pericolo di vita >>>

Arezzo: oggi il rientro della salma di Giovanna Santorelli, morta nell'incidente di Cervia >>>

Sono stati fermati a Perugia cinque cittadini stranieri che inneggiavano l'Isis >>>