Notizie dal Mondo Altre notizie

Cambridge Analytica, "raccolta dati partì con la supervisione di Bannon"

Lo afferma Chris Wylie, la talpa che ha provocato lo scandalo Facebook

Print Friendly and PDF

Il programma per la raccolta di dati su Facebook "fu avviato dalla Cambridge Analytica sotto la supervisione di Steve Bannon, l'ex stratega di Donald Trump". Lo afferma Chris Wylie, la talpa che ha provocato lo scandalo, precisando che Bannon, tre anni prima del suo incarico alla Casa Bianca, cominciò a lavorare a un ambizioso programma: costruire profili dettagliati di milioni di elettori americani.

Bannon intendeva testare in questo modo l'efficacia di molti di quei messaggi populisti che furono poi alla base della campagna elettorale di Trump. Già numero uno del magazine ultraconservatore Breitbart News, Bannon entrò a far parte del board della società Cambridge Analytica di cui è stato vicepresidente dal giugno 2014 all'agosto 2016, quando divenne uno dei responsabili della campagna elettorale di Trump. Fu lui che aiuto' a lanciare la societa' grazie ai finanziamenti dei suoi ricchi sostenitori, a partire dalla famiglia miliardaria dei Mercer.

L'ex dipendente della Cambridge Analytica Wylie, in una intervista al Washington Post, spiega come di fatto Bannon in quel periodo era il boss di Alexander Nix, il controverso Ceo della società che nelle ultime ore è stato sospeso dal suo incarico. "Nix non aveva l'autorità di spendere tutti quei soldi, afferma Wylie, che spiega come Bannon approvò nel 2014 una spesa di circa un milione di dollari per acquistare dati personali raccolti anche su Facebook.

Bannon riporta ancora il Washington Post - ha ricevuto dalla Cambridge Analytica nel 2016 oltre 125mila dollari in compensi per le sue consulenze e ha posseduto una parte della società per un valore tra un milione e i 5 milioni di dollari.

Zuckerberg brucia 9 miliardi di dollari in 48 ore - La bufera che ha travolto Facebook ha fatto perdere a Mark Zuckerberg nove miliardi di dollari in 48 ore. Il calo dei titoli Facebook ha "impoverito" il numero uno dell'azienda, la cui fortuna è scesa a 66 miliardi di dollari dai 75 miliardi di venerdì.

Tgcom
© Riproduzione riservata
21/03/2018 10:08:46


Potrebbero anche interessarti:

Ultimi video:

Crea un account o accedi per lasciare un commento

Bisogna essere registrati per lasciare un commento

Crea un account

Crea un nuovo account, è facile!


Registra un nuovo account

Accedi

Hai già un account? Accedi qui ora.


Accedi

0 commenti alla notizia

Commenta per primo.

Archivio Altre notizie

Avvistato uno spaventoso pesce lucertola che vive negli abissi della Carolina >>>

Harry e Meghan hanno detto sì, la sposa con la tiara >>>

Dai dolci alle maschere, sale la febbre a Windsor per il Royal Wedding >>>

I nuovi piani della flotta Usa per fronteggiare la Cina e la Russia >>>

Il super drone militare europeo e la difesa aerea dell’Unione europea >>>

Svezia, l'accoglienza a letto «Sesso spiegato ai migranti» >>>

Raid russo in Siria, nuova strage di civili vicino a Idlib >>>

Beituki, guida per la perfetta moglie di un jihadista di al Qaeda >>>

Gemelli separati alla nascita, ecco Dolores la contadina sosia del presidente Trump >>>

Niente WhatsApp per i minori di 16 anni >>>