Notizie Nazionali Spettacolo

Sanremo, Meta e Moro restano in gara: “Non siamo dei furbacchioni"

La Rai: «Il pezzo rispetta il regolamento». Ma la rete si divide e la polemica non si placa

Print Friendly and PDF

Questione di parole, cavilli, etica. Un ritornello “riciclato”, un caso di “autoplagio”, un brano non del tutto inedito. Frasi, spiegazioni, dubbi, e tanti tanti giri di parole. Ma, alla fine, la Rai salva Ermal Meta e Fabrizio Moro: il duo dunque resta in gara. Stasera saranno i settimi ad esibirsi, ma le polemiche non si placano. Ermal e Fabrizio, dopo una giornata di tensione e qualche silenzio, sono tornati a sorridere. «Facciamo questo lavoro da molto tempo e sappiamo cosa significa scrivere canzoni. Non siamo dei furbacchioni, abbiamo rispettato le regole. Sia io che Fabrizio abbiamo pezzi pronti per altri tre dischi. Abbiamo contribuito alle carriere di altri nostri colleghi che hanno cantato brani scritti da entrambi», spiega Meta. «Quello che mi ha fatto più male è stata la parola plagio - aggiunge Moro - Silenzio è una canzone che ho scritto io con Febo, ci ho lavorato per un anno. E' tutta farina del mio sacco».  

A far scoppiare il caso la somiglianza tra il ritornello di Non mi avete fatto nientee Silenzio, pezzo presentato a Sanremo Giovani nel 2016. Il problema? Stesse parole e stessa melodia. Ma anche stesso autore, Andrea Febo, che aveva dichiarato espressamente di aver rielaborato il pezzo (non si tratta, dunque, in alcun modo di plagio).  «A seguito delle valutazioni tecniche riteniamo che non si debba escludere Non mi avete fatto niente in quanto conforme al regolamento», fa sapere la Rai. «Pur presentando analogie per la frase testuale e musicale - si legge nella nota - non sono la stessa canzone». Come previsto dal regolamento un autore può riutilizzare un brano già realizzato per un totale non superiore al 30 per cento e nel pezzo del duo questo criterio viene rispettato. Per questo Non mi avete  fatto niente è a tutti gli effetti una canzone "nuova", quindi inedita. Insomma, tutto è bene quel che finisce bene. 

La Stampa
© Riproduzione riservata
08/02/2018 16:38:58


Potrebbero anche interessarti:

Ultimi video:

Crea un account o accedi per lasciare un commento

Bisogna essere registrati per lasciare un commento

Crea un account

Crea un nuovo account, è facile!


Registra un nuovo account

Accedi

Hai già un account? Accedi qui ora.


Accedi

0 commenti alla notizia

Commenta per primo.

Archivio Spettacolo

Proposta della Lega: un terzo dei palinsesti musicali radiofonici riservato alla produzione italiana >>>

Mahmood si aggiudica la 69esima edizione del Festival di Sanremo >>>

“Attila” per la Prima alla Scala: fuori va in scena la protesta degli antagonisti >>>

Bis di Claudio Baglioni: a Sanremo direttore artistico anche nel 2019 >>>

Festival di Sanremo: fra le nuove proposte vince Ultimo >>>

Sanremo, Meta e Moro restano in gara: “Non siamo dei furbacchioni" >>>

Festival di Sanremo, partenza con un contestatore >>>

Sanremo 2017, Francesco Gabbani ha vinto il festival. Zucchero emoziona con il duetto virtuale con Pavarotti >>>

Sanremo, vincono gli Stadio. Assolo di Roberto Bolle sulle note dei Queen. Ospiti anche Renato Zero e Cristina D'Avena >>>

Festival di Sanremo: Francesco Gabbani vince fra le Nuove Proposte >>>